Lazio, Inzaghi: "Champions League? Stiamo in alto e vediamo"

Il tecnico della Lazio non si sbilancia dopo la larga vittoria contro il Sassuolo

Lazio, Inzaghi: "Champions League? Stiamo in alto e vediamo"
Simone Inzaghi, sslazio.it

Un primo tempo difficile, in cui la Lazio non è riuscita ad esprimersi, merito anche del Sassuolo di Bucchi. Nella ripresa, poi, ritmi più alti e una squadra che ha messo in campo tutta la differenza che in questo momento c'è con i neroverdi. Inzaghi si può godere così un altro successo che fa pensare alla sua squadra di poter lottare per la Champions League della prossima stagione.

Così Inzaghi ha commentato a Premium Sport la gara dell'Olimpico: "Dovevamo fare meglio nel secondo tempo, ho detto questo ai ragazzi al break. Il Sassuolo ci stava creando dei problemi, poi abbiamo alzato il ritmo e abbiamo finito in crescendo considerando gli infortuni e le gare ravvicinate. Ora pensiamo a recuperare qualcuno. Se siamo tra le le grandi? Dobbiamo rimanere nella parte alta della classifica, ora avremo difficoltà in più visto il numero delle partite. Luis Alberto e de Vrij sono stati bravi, complimenti allo staff per averli messi a disposizione. Luis ha giocato col piede nero e gonfio, ma ci voleva essere. É un ragazzo con tanta qualità ed unisce pure la qualità: spende, corre, è intelligente e fa tutto quello che gli diciamo. Grazie alla punizione ci ha fatto passare un primo tempo più tranquillo. 

Lo stesso de Vrij, è stato bravissimo. Anche Radu, per lui era la sesta partita di fila che faceva ma per questa maglia dà sempre tutto. Il Sassuolo ha dimostrato di essere una buna squadra, il risultato è troppo largo. Patric? Averlo visto in un ruolo non suo per me è un orgoglio, è un professionista, sta avendo le soddisfazioni che merita: onore a lui. Ora la sosta, proveremo a recuperare qualcuno e mettere benzina nelle gambe. Dovremo ottimizzare la sosta per ritrovare brillantezza e forza.