Europa League - Nizza vs Lazio, scontro al vertice

L'incrocio in terra francese può sparigliare le carte.

Europa League - Nizza vs Lazio, scontro al vertice
Europa League - Nizza vs Lazio, scontro al vertice - Lazio Twitter

Scontro al vertice. Nel Gruppo K, Nizza e Lazio si dividono la vetta, a quota 6. Due successi per avvicinare il confronto diretto, per indirizzare il raggruppamento. Un risultato positivo all'Allianz Riviera può spingere la compagine biancoceleste oltre la prima fase, accendere i riflettori sulla squadra della capitale. La Lazio formato Europa ha sembianze diverse da quella della massima serie, il punto di contatto è la vittoria. Inzaghi muove le sue pedine con particolare attenzione, sfoderando un turnover ragionato nelle notti di coppa. Priorità al campionato, in virtù di un girone abbordabile. Il campo, al momento, dà ragione al tecnico. Rimonta con il brivido con il Vitesse - a sottolineare le differenze tra prime scelte e secondo linee in casa Lazio - Immobile e Murgia a domare l'undici olandese. 2-0 con lo Zulte a Roma, Caicedo - Immobile. In A, otto reti nelle ultime due, il sigillo a Torino come fiore all'occhiello. Spallata alla Juventus, sesta W e vetta non lontana. 

Se la Lazio riesce a gestire il doppio impegno con buoni risultati, lo stesso non può dirsi del Nizza, insabbiato nei bassifondi della Ligue 1. Stop con Marsiglia e Montpellier, 14^ posizione e 10 punti in 9 partite. L'Europa League è così oasi di ristoro, 5 reti allo Zulte, 3 al Vitesse. Il Nizza sembra riversare qui le sua ambizioni di stagione, dopo il passo falso nel preliminare di Champions con il Napoli di Sarri. Per tentare l'ascesa europea, Favre si affida a Balotelli e Sneijder, talento incompiuto il primo, talento in calo il secondo. Profili di spessore, in grado di dare quel pizzico d'imprevedibilità determinante in certe partite. 

Lazio Twitter
Lazio Twitter

Inzaghi segue il suo spartito, previsti diversi avvicendamenti anche per la serata odierna. Partiamo dal settore d'attacco, completamente rivisitato. In panchina L.Alberto ed Immobile, Nani, occasione dal primo minuto, sfrutta l'impatto fisico di Caicedo. In regia, Di Gennaro rileva Leiva, Murgia concede respiro a Parolo, Milinkovic è invece confermato da mezzala. Lulic prende la corsia di sinistra, sul lato opposto Patric. Dietro, L.Felipe, Bastos e Radu. Il tecnico non rischia De Vrij. Strakosha in porta. 

3-5-1-1, modulo speculare per il Nizza. Sneijder è il collante tra centrocampo e Balotelli, il punto d'unione. Attenzione alle sue improvvise verticalizzazioni, può incrinare la linea biancoceleste. Walter, Mendy e Koziello in mediana, le corsie sono per Jallet e Burner. Cardinale difende i pali, davanti a lui, Marlon, Dante e Le Marchand. 

Fischio d'inizio alle 19, dirige lo scozzese Thompson.