Lazio, Luis Alberto: "Voglio andare ai Mondiali con la Spagna"

Il trequartista biancoceleste commenta il suo esordio in Nazionale contro il Costa Rica

Lazio, Luis Alberto: "Voglio andare ai Mondiali con la Spagna"
twitter.com

La Spagna non ha avuto alcun tipo di problema a battere il Costa Rica in amichevole, in uno degli impegni che porteranno la Nazionale di Lopetegui in Russia per il Mondiale nella categoria favorite per la vittoria finale. Tra i giocatori scesi in campo c'è stato anche Luis Alberto, a coronamento di un inizio di stagione incredibile con la Lazio di Simone Inzaghi.

Al termine della sfida, il centrocampista si è soffermato ai microfoni di Radio Ondacero: "E' stato bello esordire a Malaga. C'era tanta gente che conoscevo, tanta gente che mi sosteneva, debuttare qui è stato fantastico. La reputo fin qui un'esperienze buona, allenarsi con questi giocatori è meraviglioso. Sono molto felice di essere entrato, contento di aver debuttato e ringrazio il mister. Ora spero in nuove chance da qui in avanti. So che sarà dura andare al Mondiale, ci sono tanti giocatori forti, ma voglio sfruttare ogni possibilità e lavorerò sodo per arrivarci. La maglietta non l'hai cambiata con nessuno? No, questa me la porto a casa". Insomma le idee sembrano essere chiarissime per l'ex Liverpool, ma per forza di cose una convocazione per la Russia passa dalla stagione in Italia.

Inzaghi ha scelto di puntare su di lui con grande convinzione e sicurezza già dalle primissime giornate di campionato e Luis Alberto ha ripagato la fiducia del proprio allenatore con prestazioni di altissimo livello. La coppia offensiva formata dall'ex Liverpool e da Ciro Immobile sta mettendo insieme numeri impressionanti e anche l'intesa trai due giocatori sembra crescere con il passare dei minuti giocati insieme in campo. Luis Alberto è pronto a rimettersi a disposizione della Lazio per preparare il derby di campionato contro la Roma di Di Francesco. Una partita che non ha bisogno di presentazioni o di motivazioni extra per essere preparata a dovere. Un'altra occasione per Luis Alberto per mettersi in mostra e cercare di convincere Lopetegui a portare anche lui in Russia per il Mondiale, in mezzo allo straripante talento offensivo di cui può godere la Spagna.