Porte girevoli a Milanello: la situazione portieri

Gabriel verso il prestito, ma la destinazione è ancora tutta da decidere. Abbiati rinnoverà per un altro anno.

Porte girevoli a Milanello: la situazione portieri
gabriel

Sono 625 i minuti giocati nella seconda metà del 2013 dal portiere brasiliano Gabriel. Tra alti e bassi. Galliani ritiene il portiere verdeoro ancora un po' acerbo per diventare il portiere titolare del club rossonero e da qui la decisione di mandarlo a giocare in prestito per farsi le ossa. Tre i club che si sono fatti avanti: i portoghesi dell'Olhanense, lo Sporting di Lisbona e il Santos. Tra i due club portoghesi, lo stesso Gabriel preferirebbe il club di Lisbona. Motivo per il quale la soluzione Olhanense, club allenato dall'italiano Galderisi, è momentaneamente abbandonata. Viva la pista Sporting che permetterebbe a Gabriel di giocare in Portogallo fino a giugno. Si tratterebbe di un prestito secco e di un'operazione analoga al passaggio di Niang al Montpellier. Sia il francese che il brasiliano rientreranno nel centro sportivo di Carnago al termine della stagione. Il Santos offrirebbe a Gabriel un prestito annuale, fino a dicembre 2014. A Galliani non dispiacerebbe l'idea di vedere Gabriel nella sua terra natia, ma vorrebbe strappare al club verdeoro un prestito secco semestrale. Al Milan stanno valutando le diverse offerte ma ad oggi la soluzione più accreditata si chiama Sporting Lisbona.

Amelia, che sembrava sul piede di partenza, resterà in rossonero fino alla fine della stagione e sarà titolare nelle gare di Coppa Italia, già a partire da Milan-Spezia, in programma a San Siro mercoledì prossimo alle ore 18.00. Vicino il rinnovo per un altro anno di Abbiati che resterà al Milan per fare da chioccia a Gabriel e a Perin. L'attuale portiere del Genoa è a un passo dal vestire la maglia rossonera a giugno. Ma il vero sogno di Galliani si chiama Marchetti. Da qui le resistenze di Galliani nel cedere Matri alla Sampdoria. Galliani vorrebbe tenere in rosa l'attaccante fino al termine della stagione, per poi proporre a Lotito uno scambio con il numero 32 biancoceleste.