Seedorf: “Balotelli, questioni personali”

Il tecnico del Milan ha parlato alla vigilia della sfida con il Napoli (sabato 20:45), facendo pretattica e schivando la questione della paternità di Balotelli: “Non mi aspetto nessun cambiamento da lui”.

Seedorf: “Balotelli, questioni personali”
Web

Sabato sera il Milan affronta il Napoli in una partita difficile e attesa: una volta era una sfida scudetto, oggi il Milan è una squadra alla ricerca disperata di punti e di un gioco riconoscibile. Seedorf non ha dato molti indizi sulla formazione: "Domani affrontiamo una grande squadra, il suo momento di difficoltà è legato ai risultati. Stanno bene, hanno giocatori di valore. Mi aspetto una squadra in piena forma".

Sulla possibilità che Pazzini e Balotelli giochino insieme dall’inizio, l’allenatore chiosa: “Tutto può succedere. Ho tante idee, ma devo aspettar per fare le scelte definitive, alcuni giocatori non sono al 100%. Silvestre e Zapata sono tornati ma non sono ancora pronti”.

Il Milan non ha ancora trovato continuità con il nuovo tecnico: “ "Non è un esame, il nostro obiettivo è di crescere. Questa per noi è una paritta importante, che sta bene nonostante i risultati. E' un buon momento per vedere dove siamo, faremo di tutto per vincere. Questa sarà sempre la nostra mentalità, rispettando sempre le forze di questa squadra".

Seedorf si confronterà con uno dei grandi tecnici europei, Rafa Benitez: “Benitez lo rispetto molto. E' un uomo colto, per questo dico di aspettarci un Napoli al massimo. Proprio per la sua esperienza che ha portato al club, che da anni sta facendo un gran lavoro”.

Su Essien, l’ultimo arrivato: “"E' un grande campione, è una garanzia. Bisogna dargli il tempo di integrarsi. Il Milan ha sempre facilitato l'inserimento dei giocatori. Potrebbe trovare spazio col Napoli".

Infine su Balotelli, su tutte le copertine dei giornali per questioni extra-calcistiche: “Un permesso per vedere la figlia Pia? E' una cosa personale, si discutono internamente. Si è alleato bene, come tutti gli altri. Balotelli ha fatto la differenza tante volte, non mi aspetto nessun cambiamento da lui”.