Il Milan vola a Napoli con la testa alle vicende societarie

i rossoneri questa sera sfideranno gli azzurri di Benitez..

Il Milan vola a Napoli con la testa alle vicende societarie
Il Milan vola a Napoli con la testa alle vicende societarie

Il Milan è attualmente decimo in classifica, non ha praticamente più la possibilità di qualificarsi per le coppe europee della prossima stagione. Mentre il futuro societario prende forma(il passaggio di consegne  non c’è stato, ma la trattativa continua). Mister Inzaghi resta al suo posto, almeno per il momento. dopo la sconfitta interna contro il Genoa  che lasciava presagire, anche nelle parole dello stesso tecnico, un divorzio imminente. Problema suglli undici da schierare in campo,tra squalificati (Abate, Mexes e soprattutto Menez, praticamente escluso dal campionato dopo la squalifica di 4 giornate subita ieri) e infortunati (Montolivo, El Shaarawy) Inzaghi dovrà meditare a lungo prima di scegliere la formazione. 

Filippo Inzaghi pensa al campo e chiede per l'ennesima volta una svolta alla squadra. "Per ripartire servono prestazioni e mi aspetto una reazione della squadra  Il Napoli in casa è la squadra più forte, sarà dura. Le parole ora servono a poco, servono i risultati". Poi sulla trattativa con Mr. Bee: "Berlusconi agisce sempre per il bene del Milan, torneremo grandi" "Senza dubbio, finché ci sarò io la cosa più importante sarà andare in campo e dare il massimo. Succederà anche domani. L'episodio di Udine sarà casuale. Daremo tutto. Ci sarà una grande squadra al San Paolo e dobbiamo cercare di fare una grande gara. All'andata abbiamo dimostrato di poter giocare alla pari. Possiamo fare una bella figura e sono curioso di vedere la reazione della squadra. "Ha parlato il presidente. Agisce sempre per il bene del Milan. Di ufficiale non c'è nulla. Io sono abituato alla presidenza di Berlusconi e con lui ho vinto tutto. Qualsiasi decisione prenderà sarà per far tornare grande questa squadra. Vediamo quando ci sarà qualcosa di ufficiale. La squadra ha vistuto questo momento senza problemi. Per noi la trattativa può essere solo uno stimolo. Finché l'aritmetica non ci condanna, ci proveremo. Sarà un bene giocare le prossime due partite con due grandi squadre. Le critiche sono state giuste. Ora le parole servono poco, dobbiamo fare risultato".

L'allenatore piacentino ha diramato la lista delle convocazioni . Tornano a disposizione Alex e Paletta, questo l'elenco completo: Abbiati, Diego Lopez, Donnarumma, Albertazzi, Alex, Bocchetti, De Sciglio, Bonera, Paletta, Zaccardo, Zapata, De Jong, Poli, Van Ginkel, Bonaventura, Felicioli (37), Gamarra (38),Cerci, Destro, Honda, Pazzini, Di Molfetta (35)

Il tecnico rossonero deve però, tra assenze ed infortuni, fare i conti con diverse assenze, difesa in emergenza, fuori Abate, Mexes (oltre a Menez) per squalifica, non convocati gli acciaccati Rami e Antonelli. La coppia Alex/Paletta è praticamente obbligata,  su una fascia De Sciglio, sull’altra ballottaggio Bonera-Bocchetti. A centrocampo si rivede Poli, con gli olandesi De jong e Van Ginkel, davanti invece Honda è favorito su Cerci e formerà il tridente assieme Destro, che torna dal primo minuto e Bonaventura, confermatissimo.

I rossoneri, in questa stagione, hanno faticato parecchio fuori casa: la formazione di Pippo Inzaghi ha vinto solo una delle ultime dodici partite giocate lontano da San Siro (1-2 sul campo del Palermo), collezionando sei pareggi e ben cinque sconfitte. Insomma, le premesse sono queste, senza contare che il Milan non vince in Campionato da quattro giornate. il Napoli, al San paolo, è un’autentica macchina da gol. Gli azzurri, nelle sedici partite giocate in casa, sono andati a segno ben 38 volte. Solo una volta sono rimasti a digiuno: era la seconda giornata di Campionato e il Chievo si impose sotto il Vesuvio per 1-0.

LE ULTIME 5 PARTITE
NAPOLI: Roma-Napoli 1-0, Napoli-Fiorentina 3-0, Cagliari-Napoli 0-3, Napoli-Sampdoria 4-2, Empoli-Napoli 4-2.
MILAN: Palermo-Milan 1-2, Milan-Sampdoria 1-1, Inter-Milan 0-0, Udinese-Milan 2-1, Milan-Genoa 1-3.

I 5 GIOCATORI PIU’ UTILIZZATI IN CAMPIONATO
NAPOLI: Raul Albiol 2809 minuti, Callejon 2704, Maggio 2436, David Lopez 2342, Koulibaly 2282.
MILAN: Menez 2831 minuti, Bonaventura 2410, Diego Lopez 2389, De Jong 2276, Abate 1861

CLASSIFICA ASSIST
ASSIST: Hamsik 51, Callejon 42, Menez 39, Mertens 38, Higuain 36, Bonaventura 31, Insigne 26.
ASSIST VINCENTI: Hamsik 8, Higuain 6, Abate 4, Bonaventura 4, Cerci 4, Mertens 4, El Shaarawy 3.

CLASSIFICA TIRI E GOL
TIRI: Higuain 94, Callejon 75, Menez 73, Hamsik 66, Bonaventura 45, Mertens 41, Insigne 36.
GOL: Menez 16, Higuain 15, Callejon 11, Hamsik 6, Honda 6, Zapata 6, Gabbiadini 5.

STATISTICHE DI SQUADRA NAPOLI
POSSESSO PALLA: 27.33 minuti ad ogni partita
TIRI NELLO SPECCHIO DELLA PORTA: 6,6
PALLE GIOCATE: 643,8
PASSAGGI RIUSCITI: 70.2%
SUPREMAZIA TERRITORIALE: 12:47 minuti nella metà campo avversaria ad ogni partita
PERICOLOSITA': 58,2% indice che misura la produzione offensiva di una squadra

STATISTICHE DI SQUADRA MILAN
POSSESSO PALLA: 26.38 minuti ad ogni partita
TIRI NELLO SPECCHIO DELLA PORTA: 4,2
PALLE GIOCATE: 578,4
PASSAGGI RIUSCITI: 67.4%
SUPREMAZIA TERRITORIALE: 10:56 minuti nella metà campo avversaria ad ogni partita.
PERICOLOSITA': 45.1% indice che misura la produzione offensiva di una squadra