Diretta Milan - Roma in risultato partita Serie A(2-1)

Diretta Milan - Roma in risultato partita Serie A(2-1)
Milan
2 1
Roma
Milan: (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Alex(mexes 85'), Paletta, Antonelli (Bocchetti 66'); Poli, De Jong, Van Ginkel; Honda, Destro (74' Pazzini), Bonaventura. A disposizione: Abbiati, Bonera, Paletta, Zapata, Bocchetti, Zaccardo, Albertazzi, Felicioli, Essien, Cerci, Suso, Di Molfetta, Pazzini. Allenatore: Filippo Inzaghi.
Roma : (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, Astori, Torosidis; Pjanic (Totti 60'), De Rossi, Nainggolan; Gervinho( 30' Ljajic), Doumbia, Ibarbo( Iturbe 60'). In panchina: Skorupski, Lobont, Yanga Mbiwa, Spolli, Holebas, Cole, Balzaretti, Keita, Paredes, Ucan, Verde, Iturbe, Totti, Ljajic. Allenatore: Rudi Garcia
SCORE: 2-1 Van Ginkel 39' Destro 59' Totti (su rigore 73')
ARBITRO: Tagliavento Ammoniti: Torosidis (43') Florenzi (60) Pjanic (68')Destro (70') Abate 88'

Dopo 3 sconfitte consecutive il Milan ritorna a vincere, 2-1 questa sera. Rossoneri più lucidi e convincenti. Giallorossi sottotono, Milan che non ha mai sofferto l'avversario se no negli ultimi minuti dopo il gol di Totti. Honda e Bonaventura i migliori. Per questa sera è tutto, Radice Arianna e tutta la redazione di vavel Italia vi augurano una serena buona notte

94' TORNA A VINCERE IL MILAN CONTRO LA ROMA, SECONDA. VITTORIA MERITATA DEI ROSSONERI

91' Punizione per la Roma, va Totti tiro forte, centrale ma Diego Lopez para

90' Giallo anche per Mexes

90' Saranno 4 minuti di recupero

89' Pazzini guadagna un'altra punizione

88' Fallo di Abate a metà campo, giallo anche per lui

86' Nainggolan cerca la conclusione, palla alta

86' Corner per la Roma

85' Alex è costretto ad uscire per un problema fisico al suo posto Mexes, ex giallorosso

22:26 Totti segna il suo 11° gol ai rossoneri, il 298° in carriera con la Roma

80' Iturbe salta bocchetti e va al tiro, ma ci pensa Diego Lopez e mette in angolo

80' Adesso spinge la Roma rientrata in partita cercando il gol del pareggio

76' Pazzini ci prova con un tiro dal limite dell'area, palla fuori

74' - Entra Pazzini al posto di Destro

73' TOTTI VA A SEGNO ( tirato malissimo dal 10 giallorosso ma il pallone passa sotto la pancia di Diego Lopez), LA ROMA RIAPRE LA PARTITA

71' RIGORE PER LA ROMA, GIALLO PER ALEX..  ITURBE CERCA LA GAMBA DEL DIFENSORE ROSSONERO. RIGORE ESAGERATO

70' Giallo anche per Destro

69 'Assist di Van Ginkel per Honda ma non trova la porta

68' Ripartenza del Milan con Honda ma Poli sbaglia l'aggancio

66' Problema muscolare anche per Antonelli  che è costretto ad uscire, al suo posto dentro Bocchetti

64'  Giallo anche per Pjanic

Rivediamo il gol di Destro che ha esultato solo per dedicare il gol al nonno recentemente scomparso

62' BONAVENTURA e POLI SI MANGIANO IL 3 A 0

60 Giallo per Florenzi, diffidato ,dunque salterà la prossima partita

60' Garcia inserisce Iturbe al posto di  Ibarbo.

59' GOOOOOOOOOL DEL MILAN CON DESTRO, ASSIST NUOVAMENTE DI HONDA ,L'EX GIALLOROSSO SCAVALCA ASTORI E INSACCA IN RETE

57 De jong si guadagna un corner

55'  Grand tiro al volo di Florenzi da posizione defilata: esecuzione da applausi, palla a lato.

22:00 Continua la protesta della Curva Sud

54' Honda finisce in fuorigioco

51' Van Ginkel prova a servire Destro ma Astori lo chiude molto bene.

50' Abate al cross,Astori mura: Calcio d'angolo per il Milan

48' Va Ljajic,alto sopra la traversa di Diego Lopez

47' Fallo di Antonelli , calcio di punizione per la roma

45' Paletta commette fallo

45' Sinistro di Honda, ma il portiere giallorosso esce

45' Inizia il secondo tempo

21:46 Le squadre stanno rientrando in campo

21:40 L'esultanza dell'olandese 

Finisce il primo tempo con il Milan in vantaggio per 1-0 sula Roma. Primo gol Di Van Ginkel, buon primo tempo per i rossoneri. I giallorrossi quasi mai pericolosi

45' Sarà un minuto di recupero

44' Punizione dalla destra di Honda, Alex tutto solo in area non riesce ad arrivarci.

43' Ammonito Torosidis per fallo su Honda

Rivediamo il gol 

39' GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DEL MILAN CON VAN GINKEL: Cavalcata di Honda sulla fascia, serve perfettamente Van Ginkel che taglia davanti a Nainggolan e infila in rete. Vantaggio rossonero

21:25 Prime Foto del match

36'  OCCASIONE MILAN: Bonaventura servito da Van Ginkel colpisce di testa sotto la traversa, De Sanctis vola e si salva in angololo

34' Corner per il Milan: Stacca di testa Paletta ma non trova la porta.

30 Gervinho non ce la fa, al suo posto Ljajic

28' Gervinho si ferma per un problema muscolare. I medici della Roma in campo

26'destro di Pjanic viene respinto dalla barriera

25' Calcio di punizione per la Roma da buona posizione (fallo di Poli)

23' Doumbia viene murato dalla difesa del Milan, poi commette fallo per recuperare palla.

19' La trattenuta sembra esserci da capire se occasione da gol o meno

18' Astori trattiene Destro,poteva essere fallo ad ultimo uomo, inspiegabilmente Tagliavento non fischia nulla. Azione assolutamente da rivedere

17 Honda prova il tiro dalla distanza,è forte ma impreciso e finisce alto sopra la traversa di De Sancti

16' La Roma risponde ai rossoneri, Manolas, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, colpisce il palo

16' Corner per la Roma

15' Un buon Milan in questa fase della partita

12' prima occasione del Milan con Honda che servito di testa da Antonelli,  De Sanctissi rifugia in angolo

12' De Rossi libera

11' Calcio di punizione per il Milan

10' Non ci sono state vere occasioni da gol in questi primi minuti di gioco

9' Cross di Florenzi pericoloso in area, ma ci pensa Diego Lopez

8'Tiro di Bonaventura senza troppe pretese

7' Fallo di Abate su Doumbia

4' Fallo di  Nainggolan;su Paletta, richiamo verbale per il giallorosso

3' Altro fuorigioco di Destro

2' De Rossi prova la conclusione di forza, palla fuori

1' Fuorigioco di Mattia Destro

1'Subito occasione per la Roma con Gervinho ,ma bravo Paletta a liberare

1' E' Il milan a dare il calcio d'inizio 

20:43 Le squadre stanno entrando in campo

20:35 Il presidente del Milan Silvio Berlusconi ha parlato così oggi del futuro societario del club ai microfoni di Telenord: "Cerco qualcuno che immetta capitali nel Milan: sono prudente perché non vendo a chi cerca popolarità. Vendere il Milan è come cedere un pezzo di cuore, la mia infanzia, quando mio padre mi portava allo stadio. Io sono il presidente che nella storia del calcio ha vinto di più. Sono attento a scoprire le vere intenzioni di chi si offre di subentrare a me nell'azionariato del Milan. Sono pronto a fare un sacrificio e a staccarmi dal Milan, ma solo dopo aver verificato le reali intenzioni di chi vuole acquistare il club. Ho assunto la decisione di vedere nel panorama mondiale degli investitori se c’è qualcuno che possa portare capitali al Milan per consentire al club di essere competitivo come è stato nel passato. Io sono il presidente che nella storia del calcio ha vinto di più. Il Milan è ancora oggi la squadra più titolata al mondo, ma tutto è cambiato per i livelli di spesa con l'entrata nel calcio dei principi arabi: questo ha fatto impazzire i costi. Oggi è impossibile per un italiano competere con questi. La mia famiglia, che ha sostenuto spese importanti, non è più adeguata a ciò cheè necessario per essere competitivi ai massimi livelli”.

20:30 La Roma in campo nel riscaldamento finale

20:25 Thiago Silva questa sera a San Siro

20:10 Altre immagini da San Siro

20:03 Vasilis Torosidis, anche oggi titolare in posizione di terzino sinistro, ai microfoni di Milan Channel: “Il Milan è una grande squadra, gioca sempre per vincere. E’ indietro in classifica, è in una posizione difficile ma vogliono comunque vincere”

19:59 Le formazioni ufficiali di Milan Roma

MILAN (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Alex, Mexes, Antonelli; Poli, De Jong, Van Ginkel; Honda, Destro, Bonaventura.

A disposizione: Abbiati, Bonera, Paletta, Zapata, Bocchetti, Zaccardo, Albertazzi, Felicioli, Essien, Cerci, Suso, Di Molfetta, Pazzini.

Allenatore: Filippo Inzaghi.

Roma (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, Astori, Torosidis; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Gervinho, Doumbia, Ibarbo. In panchina: Skorupski, Lobont, Yanga Mbiwa, Spolli, Holebas, Cole, Balzaretti, Keita, Paredes, Ucan, Verde, Iturbe, Totti, Ljajic. Allenatore: Rudi Garcia

19:56 L'arrivo dei rossoneri allo stadio

19:52  Immagini da San Siro..Cosa strarà preparando la Curva Sud?

19:50 il terzino del Milan Ignazio Abate ha parlato ai microfoni di Milan Channel:  “Abbiamo una buona possibilità contro una grande squadra e speriamo di fare una bella figura, dobbiamo mettere tutto quello che abbiamo in campo. Adesso ogni partita è una buona occasione per dimostrare che ognuno di noi è da Milan e stasera dobbiamo cercare di fare una buona gara e dare tutto”.

19:46 La Roma è arrivata a San Siro

   

 19:45 Buonasera amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale di Milan - Roma, valida per la trentacinquesima giornata del campionato di calcio di Serie A. Arianna Radice e la redazione di Vavel vi augurano una buona serata in nostra compagnia. La Roma è chiamata a dare continuità al buon periodo in modo da arrivare al Derby con la Lazio con qualche vantaggio a livello di punti che le permetterebbe magari di giocare per due risultati su tre anzichè essere obbligata a vincere. Seppur non di prim’ordine fa invidia alla squadra milanese, ormai priva di ambizioni e chiamata solo ad onorare una maglia storica. Se dalle parti di Milano hanno registrato una parabola discendente da Allegri a Inzaghi, a Trigoria il percorso è stato inverso e dai settimi e sesti posti con i vari Ranieri, Montella, Luis Enrique, Zeman e Andreazzoli si è passati al doversi accontentare del secondo.

L'Europa resta invece un miraggio in casa rossonera dove si sta consumando uno dei disastri sportivi più clamorosi degli ultimi anni. Nonostante l'impegno di Inzaghi il gruppo rossonero è privo di una identità collettiva prima ancora che di gioco e l'addio del tecnico è solo una questione di giorni, probabilmente resterà fino all'ultima giornata di questo campionato.  La Roma è costretta a vincere per mantenere il piazzamento che farebbe fare il bis Champions a Garcia. L’Europa non s’ha da fare nemmeno quest’anno, invece, per il Milan, distante 21 punti dai giallorossi. Il divario è frutto di un girone d’andata ben condotto dalla squadra capitolina, meno efficace al ritorno: dal giro di boa in poi sono, infatti, solo 6 i punti di differenza. Ovvero le ultime due vittorie della Roma. 

Nel Milan che non ha quasi più nulla da chiedere a questa storta stagione, spicca la voglia di rivalsa di Destro contro la Roma, proprietaria del suo cartellino, ma che non ha creduto fermamente nelle sue doti.  Inzaghi, tecnico rossonero, dovrà fare a meno dello squalificato Menez, ieri è stato respinto il ricorso contro la sua squalifica di quattro giornate, quindi si affiderà proprio all' ex giallorosso, in netto vantaggio su Giampaolo Pazzini.  Giocherà con Bonaventura e Honda ai suoi lati,.Garcia chiama i suoi alla massima concentrazione dopo aver ritrovato il secondo posto e non si fida dei rossoneri. Giocano gli stessi titolari delle ultime due gare, con Torosidis terzino sinistro e Doumbia da centravanti. Totti parte dalla panchina. Arbitra Tagliavento.

Una volta Milan-Roma valeva lo scudetto e non bisogna andare nemmeno troppo indietro negli annali del calcio: infatti questa sfida è stata decisiva per l'assegnazione degli ultimi due scudetti rossoneri: è accaduto non più tardi di quattro anni fa, anche se all'Olimpico, quando lo 0-0 portò il punto che mancava per conquistare il 18° scudetto, targato Allegri; è successo nel 2004, in un autentico e affascinante scontro diretto deciso da un gol di Shevchenko in apertura di match che consegnò il 17° scudetto al Milan di Ancelotti.

Filippo inzaghi: “Dobbiamo pensare solo al presente, abbiamo un partita molto importante. Dobbiamo finire a testa alta questo Campionato. E’ una gara complicata e affascinante dobbiamo cercare di avere lo spirito giusto, che abbiamo avuto in campo a Napoli. La partita d’andata era stata giocata molto bene, hanno il centrocampo forse più forte d’Italia. Dobbiamo stare compatti e giocare da squadra, come a Napoli. Per battere la Roma ci vuole una partita quasi perfetta e speriamo di farla. Io guardo partita per partita. A Napoli restare in 10 ci ha resi un po’ più bassi. In questo momento bisogna avere motivazioni che non è facile trovare. Ho visto a Napoli i ragazzi desiderosi di far bene. Domani è una gara complicata che può regalarci la partita in grado di darci soddisfazioni. Io preparo la partita come se fosse la più importante da giocare. Per me allenare il Milan e per i giocatori indossare questa maglia dev’essere motivo per dare il meglio. La squadra lavora bene, ma è vero che la risposta più bella dev’essere sul campo. Contro la Roma è sempre una partita speciale e mi auguro una bella risposta". Sui temi di formazione: "Devo pensare alla squadra non a un singolo. Davanti vedremo, sicuramente giocherà uno tra Destro e Pazzini e oggi deciderò. Dobbiamo vincere più duelli possibili e per vincere fare una partita da squadra vera. L’abbiamo preparata nel modo giusto e speriamo che la risposta sia positiva. Sono dispiaciuto perché da dopo l’andata con la Roma non siamo più cresciuti. Speriamo di ritrovare l’identità in queste quattro partite. Adesso parlare del Milan del futuro non mi interessa. Quando si ha un presidente come Silvio Berlusconi si è in una botte di ferro perché ha a cuore il bene del Milan. Io sono molto fortunato e felice e non sono assolutamente stanco. Un allenatore deve pensare al gruppo e al bene del gruppo. Dobbiamo avere uno spirito da squadra e domani guarderò a quello.”

Rudi Garcia: "Mi occupo solo della gara di San Siro, Milan-Roma: non mi interessano le altre partite, dobbiamo essere concentrati domani. La parola concentrazione la sentirete tanto in questa conferenza stampa: dobbiamo pensare a vincere. e a Milano. Destro? Adesso gioca con il Milan e io penso solo ai miei giocatori ora: conta solo come giocherà la Roma. Keita e Doumbia? Oggi si sono allenati regolarmente, dobbiamo valutarli domani. Lo stesso vale per Ljajic. In certe occasioni ho scelto di giocare più bassi e compatti, con il contropiede, dopo essere passati in vantaggio. Totti? Lasciatelo tranquillo, è un grande campione e ogni settimana si parla di lui: lui è importante per noi. L’unica cosa che conta è vincere a Milano e avere tutti i giocatori al 100%, mentalmente e fisicamente. Destro e Doumbia? Sono bomber d’area: ad entrambi piace avere palloni da sfruttare vicino alla porta avversaria. Ripeto, la parola d’ordine è concentrazione. Non abbiamo tempo per distrarci: i giocatori devono pensare al collettivo. Non è il momento di parlare di singoli o di mercato: voglio che i miei calciatori pensino solo alla Roma. Io parlo solo del campo perché sono l’allenatore: devo aiutare la squadra a vincere le partite. Le condizioni di Keita? Penso sia pronto anche per i 90 minuti. Ha un po’ di fastidio al ginocchio, ma lo abbiamo recuperato. Io parlo solo del campo perché sono l’allenatore: devo aiutare la squadra a vincere le partite. Più giocatori ci sono da convocare, più sono contento: ho più scelte e più cambi per provare a vincere la gara"

La lista dei 24 convocati del Milan per la sfida Milan-Roma

PORTIERI: Abbiati, Diego Lopez, Gori (66)
DIFENSORI: Abate, Antonelli, Alex, Bocchetti, Bonera, Mexes, Paletta, Zapata
CENTROCAMPISTI: De Jong, Poli, Suso, Van Ginkel, Felicioli (37), Mastalli (36), Modic (42)
ATTACCANTI: Bonaventura, Cerci, Destro, Honda, Mastour, Pazzini.

Mister Rudi Garcia ha diramato la lista dei giocatori convocati per la gara a Milano:

PORTIERI: De Sanctis, Lobont, Skoropuski
DIFENSORI: Astori, Balzaretti, Holebas, A.Cole, Manolas, Yanga Mbiwa, Torosidis
CENTROCAMPISTI: De Rossi, Florenzi, Keita, Nainggolan, Paredes, Pjanic, Uçan
ATTACCANTI: Doumbia, Gervinho, Ibarbo, Iturbe, Ljajic, Sanabria, Totti.

Rispetto all’ultima gara contro il Napoli, i cambiamenti saranno notevoli. Rientrano dai rispettivi infortuni sia Antonelli che Suso ma solo il primo dovrebbe scendere in campo nell'undici iniziale con un pacchetto arretrato che prevede anche i ritorni di Mexes e Abate e con il ballottaggio tra Alex e Paletta. In porta confermato Diego Lopez. Confermato anche il trio Poli, De Jong, Van Ginkel, anche per mancanza di alternative. Bonaventura e Suso rendono di più in posizione offensiva, i giovani Mastalli, Felicioli e Modic sono pronti per entrare nella ripresa. In attacco come detto assente Menez, sarà ancora Destro ad avere la possibilità di mettersi in mostra contro l'attuale proprietaria del suo cartellino e sulle fasce Bonaventura a sinistra e Cerci o Honda a destra. 

Garcia recupera in extremis Doumbia e Keita, mentre è  in dubbio Ljajic; inoltre il tecnico francese sembra orientato a mandare nuovamente in panchina Totti dato che Doumbia e Ibarbo stanno iniziando ad offrire le dovute garanzie. La Squadra dovrebbe quindi schierarsi con De Sanctis, Holebas, Astori, Manolas e Astori dietro; Pjanic, Nainggolan e De Rossi in mezzo con Gervinho, Doumbia e Ibarbo davanti.

Milan (4-3-3): D. Lopez; Abate, Alex, Mexes, Antonelli; Poli, De Jong, Van Ginkel; Honda, Destro, Bonaventura. A disp.: Abbiati, Donnarumma, Albertazzi, Rami, Paletta, Bocchetti, Montolivo, Di Molfetta, Zapata, Pazzini, Suso, El Shaarawy, Cerci. All.: Inzaghi Squalificati: Menez (3), De Sciglio (1) Indisponibili: Agazzi, Montolivo, Essien
Roma (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, Astori, Torosidis; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Ibarbo, Doumbia, Gervinho A disp.: Skorupski, Balzaretti, Spolli, Holebas, Yanga-Mbiwa, Cole, Paredes, S. Keita, Ucan, Ljajic, Totti, Iturbe. All.: Garcia Indisponibili: Strootman, Maicon, Castan

Rossoneri e giallorossi si affrontano a San Siro per l’ottantesima volta da quando esiste la Serie A a girone unico. Il bilancio pende nettamente a favore dei rossoneri  che hanno vinto per 44 volte. I pareggi sono stati 19, mentre i colpi esterni della Roma 16. Se andiamo a vedere il bilancio totale (a Milano e a Roma, Coppa Italia compresa) scopriamo che nei 165 incontri il Milan ha vinto 74 volte, la Roma 41 mentre per 50 volte la sfida è terminata in parità. Quindi 160ª sfida tra Milan e Roma in Serie A con i rossoneri avanti nei successi 71 a 40; contro nessun’altra squadra del massimo campionato il Milan ha vinto così tanto. Tuttavia i rossoneri non battono i giallorossi da cinque sfide (3N, 2P) e non vanno in gol da due gare. Pur avendo un bilancio favorevole in casa (44 vittorie a 16), il Milan ha vinto solo due degli ultimi otto incontri con la Roma a San Siro, perdendo quattro volte. Il Milan ha perso le ultime tre giornate di campionato – è dall’aprile 1986 che i rossoneri non perdono quattro partite di fila.In Milan-Roma di fronte seconda e terza cooperativa del gol nella serie A 2014/15: 16 i marcatori giallorossi, 15 quelli rossoneri. Meglio solo la Fiorentina, a quota 18. La Roma ha perduto una sola volta fuori casa nelle ultime 15 gare esterne ufficiali, proprio a Milano, dai nerazzurri, 1-2 lo scorso 25 aprile; nel mezzo si contano 7 vittorie giallorosse ed altrettanti pareggi

I rossoneri non mettono insieme due risultati uguali di fila in casa da otto turni: sconfitta contro il Genoa nell’ultima gara interna. Due vittorie e nessun gol incassato dalla Roma nelle ultime due giornate – i giallorossi non vincono tre partite di fila dallo scorso novembre. Solo la Juve (32) ha ottenuto più punti della Roma (30) in trasferta in questo campionato. Milan in flessione, senza vittorie da 5 giornate, in cui i rossoneri hanno messo insieme 2 pareggi e 3 sconfitte. L'ultimo successo risale al 2-1 di Palermo, lo scorso 4 aprile. È stata eguagliata la striscia negativa record rossonera in stagione, 5 turni senza vincere, come tra la 8 e la 12 giornata e tra la 16 e la 20 giornata. 200 in rossonero per Ignazio Abate, che ha esordito nel Milan il 3 dicembre 2003, coppa Italia, gara Sampdoria-Milan 0-1. Abate somma finora 155 gettoni in serie A, 11 in coppa Italia, 1 in supercoppa di lega, 32 nelle coppe europee.

MILAN

POSSESSO PALLA: 26.15 minuti ad ogni partita 
TIRI NELLO SPECCHIO DELLA PORTA: 4.2
PALLE GIOCATE: 570,7
PASSAGGI RIUSCITI: 67.0%
SUPREMAZIA TERRITORIALE: 10:42 minuti nella metà campo avversaria ad ogni partita.
PERICOLOSITA': 44.2% indice che misura la produzione offensiva di una squadra

ROMA

POSSESSO PALLA: 30.35 minuti ad ogni partita 
TIRI NELLO SPECCHIO DELLA PORTA: 5.0
PALLE GIOCATE: 680,1 
PASSAGGI RIUSCITI: 73.1% 
SUPREMAZIA TERRITORIALE: 13.11 minuti nella metà campo avversaria ad ogni partita
PERICOLOSITA': 52.8% indice che misura la produzione offensiva di una squadra

LE ULTIME 5 PARTITE 
MILAN - Milan-Sampdoria 1-1, Inter-Milan 0-0, Udinese-Milan 2-1, Milan-Genoa 1-3, Napoli-Milan 3-0.
ROMA - Torino-Roma 1-1, Roma-Atalanta 1-1, Inter-Roma 2-1, Sassuolo-Roma 0-3, Roma-Genoa 2-0.

I 5 GIOCATORI PIU' UTILIZZATI IN CAMPIONATO
MILAN - Menez 2831 minuti, Bonaventura 2495, Diego Lopez 2482, De Jong 2369, Poli 1911.
ROMA - De Sanctis 3039 minuti, Nainggolan 2588, Manolas 2454, Pjanic 2418, Florenzi 2140.

CLASSIFICA ASSIST
ASSIST: Pjanic 57, Menez 39, Totti 37, Florenzi 35, Ljajic 35, Bonaventura 34, Nainggolan 28.
ASSIST VINCENTI: Pjanic 8, Totti 5, Abate 4, Bonaventura 4, Cerci 4, Florenzi 4, Gervinho 4.

CLASSIFICA TIRI E GOL
TIRI - Nainggolan 74, Menez 73, Florenzi 48, Ljajic 48, Bonaventura 47, Totti 44, Pjanic 37.
GOL - Menez 16, Ljajic 8, Honda 6, Totti 6, Florenzi 5, Pjanic 5, Bonaventura 4.

STATISTICHE DI SQUADRA MILAN
POSSESSO PALLA: 26.15 minuti ad ogni partita
TIRI NELLO SPECCHIO DELLA PORTA: 4.2
PALLE GIOCATE: 570,7
PASSAGGI RIUSCITI: 67.0%
SUPREMAZIA TERRITORIALE: 10:42 minuti nella metà campo avversaria ad ogni partita.
PERICOLOSITA': 44.2% indice che misura la produzione offensiva di una squadra

STATISTICHE DI SQUADRA ROMA
POSSESSO PALLA: 30.35 minuti ad ogni partita
TIRI NELLO SPECCHIO DELLA PORTA: 5.0
PALLE GIOCATE: 680,1
PASSAGGI RIUSCITI: 73.1%
SUPREMAZIA TERRITORIALE: 13.11 minuti nella metà campo avversaria ad ogni partita
PERICOLOSITA': 52.8% indice che misura la produzione offensiva di una squadra

L'andata 

Pareggio 0-0 all'Olimpico nel match d’andata ma il bilancio delle ultime stagioni è in favore dei giallorossi: nel 2013/14 un pareggio a Milano e un successo a Roma