Il Milan rialza la testa: Van Ginkel e Destro regalano la vittoria rossonera

Ottima prestazione dei rossoneri che dopo tre sconfitte trovano la grande reazione contro la Roma: finisce 2-1 a San Siro

Il Milan rialza la testa: Van Ginkel e Destro regalano la vittoria rossonera
Milan
2 1
Roma
Milan: 4-3-3): D. Lopez; Abate, Alex (40' st Mexes), Paletta, Antonelli (22' st Bocchetti); Poli, De Jong, Van Ginkel; Honda, Destro (29' st Pazzini), Bonaventura. A disp.: Abbiati, Gori, Bonera, Mastalli, Modic, Zapata, Suso, Mastour. All.: Inzaghi
Roma: 4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, Astori, Torosidis; Pjanic (25' st Totti), De Rossi, Nainggolan; Ibarbo (15' st Iturbe), Doumbia, Gervinho (30' Ljajic). A disp.: Skorupski, Balzaretti, Spolli, Holebas, Yanga-Mbiwa, Cole, Paredes, S. Keita, Ucan. All.: Garcia
SCORE: 2-1 39' Van Ginkel (M), 14' st Destro (M), 28' st rig. Totti (R)
ARBITRO: Arbitro: Tagliavento Ammoniti: Destro, Mexes, Alex, Abate (M); Torosidis, Florenzi, Pjanic (R)

Il Milan ritorna a vincere dopo tre sconfitte consecutive: finisce 2-1 a San Siro ed impone uno stop alle ambizioni di secondo posto della Roma. Vantaggio dei rossoneri al 40' siglato da Van Ginkel. Nella ripresa, il raddoppio del Milancon Destro (14'). La Roma dimezza lo svantaggio con Totti su rigore al 28' . Partita giocata male dai giallorossi che domani possono subire il controsorpasso della Lazio (impegnata con l'Inter): la corsa al secondo posto rimane incerta ed attenzione al Napoli che può accorciare. Gli innesti, forse tardivi, di Iturbe e Totti hanno dato una scossa, ma non sono bastati.

A San Siro i rossoneri sono scesi in campo indossando la nuova maglia della stagione 2015-2016. Una casacca che rende omaggio alla tradizione con il ritorno delle strisce regolari rosse e nere. Il club, per la presentazione della nuova maglia, ha anche organizzato una coreografia che ha occupato tutto il primo anello arancio. Inzaghi opta per 4-3-3 con Destro in attacco, supportato da Bonaventura e Honda. Dietro c'è Paletta al posto di Mexes. Roma con Doumbia titolare in attacco accanto a Gervinho e Ibarbo. La Roma parte bene e dopo neanche un minuto Gervinho crea il panico in area rossonera, ma un attento Paletta spazza via. I rossoneri incominciano a giocare e prendono in mano la partita,primo tiro in porta al 12’ con Honda, sul quale salva De Sanctis. ma la prima occasione vera da gol è giallorossa:  Manolas prende il palo con un colpo di testa su calcio d'angolo. Al 30’ esce Gervinho per infortunio sostituito da Ljajic.  Il finale è tutto del Milan e al 40' passa in vantaggio: Pjanic si fa soffiare un pallone a centrocampo da Destro e sul contropiede nasce il vantaggio rossonero con Van Ginkel, alla prima rete in Italia. Roma lenta nella manovra e una statica. Finisce 1-0 il primo tempo

 Nel secondo tempo la Roma cerca il pareggio. Al 53’ Florenzi tenta un gran tiro al volo da posizione impossibile, bella l’esecuzione ma palla fuori. Il Milan arriva il raddoppio con uno degli ex di giornata, di Mattia Destro. I giallorossi sbandano e Garcia cambia: fuori Ibarbo per Iturbe e fuori Pjanic per Totti. Al 73’ pasticcio di De Jong che controlla male dal limite e travolge Itorbe. Rigore: batte Totti la palla passa sotto la gamba di Diego Lopez e s’insacca. Il gol dà coraggio alla Roma che per la prima volta riesce a far soffrire un po' il Milan: All’80’ è un sinistro potente di Iturbe a venire deviato in angolo da Diego Lopez.   il Milan interrompe la striscia di cinque partite senza vittorie, battendo 2-1 la Roma a San Siro.  Per i giallorossi una battuta d'arresto pesante in chiaveChampions League che riapre i discorsi non solo per il secondo posto, ma che riporta nella mischia anche il Napoli di Benitez.