Berlusconi: "Ibra via da Parigi solo per noi, arriva un centrocampista, Mihjalovic l'acquisto migliore"

Silvio Berlusconi, presente a San Siro per la partita contro il Perugia, ha cenato con Galliani e Mihajlovic dopo la gara e si è poi fermato a parlare ai microfoni dei giornalisti che lo aspettavano.

Berlusconi: "Ibra via da Parigi solo per noi, arriva un centrocampista, Mihjalovic l'acquisto migliore"
Silvio Berlusconi, presidente del Milan

Silvio Berlusconi è di buon umore. Ha appena visto il nuovo Milan di Sinisa Mihajlovic a San Siro dare un'impressione ben diversa dalla squadra che nelle due ultime stagioni ha boccheggiato nell'anonimato della Serie A. Quello da cui il serbo è chiamato a tirare fuori i rossoneri. Impressioni positive confermare a cena, dopo la gara, sia allo stesso Mihajlovic che a Galliani da parte di Berlusconi. Che all'uscita dal ristorante ha parlato a tutto tondo, come sempre, del suo Milan.

Si parte dal nome, dal sogno, dal tormentone Zlatan Ibrahimovic. Ottimismo confermato da Berlusconi:"Ho deciso di investire perché bisogna tornare ai fasti di un tempo. Ibrahimovic ha una permanenza molto difficile in Francia, per via della sua frase che ha suscitato una reazione negativa del pubblico francese. Se il Psg vorrà chiudere con Zlatan, abbiamo la sua parola ovvero che verrebbe in quel caso solo da noi." Il Milan sta stringendo anche per un centrocampista, come conferma il presidente rossonero: "Siamo sulla buona strada per prenderlo, il nome lo sapete tutti." Probabile il riferimento a Soriano, ma occhi aperti su Witsel e su possibili sorprese. Soriano già allenato da Mihajlovic e il presidente non può non parlare del suo nuovo allenatore: "Abbiamo voluto soffermarci insieme per commentare con Galliani e Sinisa la prima partita. Siamo tutti contenti, perché l'andamento è stato buono e la prova positiva. Ma soprattutto per i nuovi. Sinisa è l'acquisto più importante, contiamo di far tornare il Milan in Champions. La Juventus? Ha fatto buoni acquisti, ha perso tre grandi giocatori ma sono invidioso per Dybala che volevamo noi. Puntiamo comunque al primo posto. E' gagliardo questo Milan perché Sinisa è gagliardo, è un leader, interpreta bene la nostra filosovia ovvero attaccare. Poi chi vince è un bel ragazzo, chi perde... è una testa di cavolo. Andrò a Milanello anche quest'anno, le cose vanno fatte bene; quando io sarò confortato da Mihajlovic, e sono convinto che lo scudetto si potrà fare, lo diremo e a quel punto non potremo mancarlo."

Chiusura di Berlusconi su Mr. Bee e rassicurazioni anche su questo fronte, nonostante i dubbi che ancora sono emersi su questa operazione su quotidiani e periodici anche in questi ultimi giorni: "Tra 15 giorni vedrò Bee, l'operazione non è solo quella apparsa in queste ore; è un'operazione molto più ardita. L'articolo sull'Espresso? Non ho un euro all'estero a parte una sola casa. Facciano le indagini che vogliono, l'operazione è tutta di Bee e spero che con lui possa andare in porto." Berlusconi è pronto e carico come non si vedeva da qualche stagione. Proprio come diverso sembra essere questo Milan.