Il Milan perde a Genova, Mihajlovic: ''Primo tempo da buttare, ci è mancata cattiveria"

Il tecnico rossonero dopo la sconfitta contro il Genoa: "Non possiamo giocare solo 45 minuti, sono partite da vincere. Non mi è piaciuto Diego Lopez''

Il Milan perde a Genova, Mihajlovic: ''Primo tempo da buttare, ci è mancata cattiveria"
Il Milan perde a Genova, Mihajlovic: ''Primo tempo da buttare, ci è mancata cattiveria"

A Marassi, il Milan perde 1-0 contro il Genoa, a segno già al 10' con una punizione di Dzemaili deviata da Bonaventura. La squadra rossonera regala un tempo agli avversari e, dopo i successi contro Palermo e Udinese, non riesce a trovare continuità di rendimento. Delusione nelle parole di Sinisa Mihajlovic al termine del match: "Facciamo un tempo a partita, non va bene. A Udine abbiamo fatto bene il primo tempo, oggi non abbiamo fatto bene nel primo tempo. Ci è mancata cattiveria nei duelli individuali. La squadra ha creato occasioni importanti da gol e non ci siamo riusciti. In queste partite non basta chiamarsi Milan ma ci vuole più cattiveria dell'avversario, dobbiamo impararlo il prima possibile. Vincendo oggi avremmo fatto un bel salto di qualità e purtroppo non ci siamo riusciti. Dobbiamo analizzare a mente fredda e preparare la gara col Napoli". Già domenica arriva il Napoli, ieri sera vittorioso sulla Juventus: "E' una squadra forte, con grandi attaccanti, la squadra peggiore che ci poteva capitare visto che subiamo sempre gol. Però magari domenica non ne prenderemo."

Ancora sulla sconfitta "E' difficile da tutte le parti, facciamo questo lavoro da molto tempo, sappiamo a cosa andiamo incontro. Questa sconfitta non ci voleva perché vincendo potevamo metterci in bene in classifica, analizzeremo la partita e cercare di risolvere gli errori, anche se oggi abbiamo preso gol su una punizione deviata. Abbiamo creato più di loro nonostante l'uomo in meno, ma ci è mancata cattiveria". E sulla seconda ammonizione di Romagnoli: "Non commento le decisioni arbitrali, non l'ho mai fatto". Su Diego Lopez: "Quando c'è la possibilità di giocare la palla bisogna giocarla. Lui qualche volta non l'ha fatto e questa cosa non mi è piaciuta. Quando c'è possibilità si deve fare".