Luiz Adriano verso una maglia da titolare, Balotelli non recupera

Manca poco alla sfida contro il Torino: Mihajlovic sta sciogliendo le ultime riserve riguardo la punta centrale e il partner di Romagnoli. Balotelli non ce la fa, ancora alle prese con un principio di pubalgia. A Milanello torna Emanuelson ad allenarsi.

Luiz Adriano verso una maglia da titolare, Balotelli non recupera
Luiz Adriano verso una maglia da titolare, Balotelli non recupera.

Poco più di ventiquattr'ore alla partita contro il Torino, fondamentale per il prosieguo della stagione. Sinisa Mihajlovic continua con le prove di 4-3-3, che potrebbe diventare 4-4-2 in fase di non possesso, con Cerci più avanzato, mentre Bonaventura si sposta nella linea di centrocampo. A completare il reparto offensivo, Luiz Adriano è favorito nel ballottaggio contro Bacca: il colombiano è rientrato solo ieri dal Sudamerica, impegnato con la Nazionale Colombiana. 

Assieme a Carlos Bacca, è tornato anche Cristian Zapata: il centrale è in dubbio, mentre Mexes è stato provato dal tecnico serbo nella formazione titolare in allenamento, così come per Luiz Adriano. A centrocampo, confermato il trio Kucka-Montolivo-Bertolacci, mentre sulle fasce partiranno dal primo minuto Abate e Antonelli, con De Sciglio a riposo dopo gli impegni in Nazionale. Scontata la presenza di Diego Lopez tra i pali.

Brutte notizie per Mario Balotelli: l'attaccante non recupera per la partita di domani, per un principio di pubalgia. Mihajlovic ha confermato la sua assenza in conferenza stampa: "Lui ha un po' di pubalgia, e sente ancora un po' dolore, spero che da lunedì rientri con il gruppo". 
L'assenza di Balotelli ha condizionato le scelte di Sinisa: il tecnico ha preferito cautelarsi, schierando un'unica punta titolare, per avere un'alternativa da gettare nella mischia a partita in corso.

Nel frattempo, dopo Kevin Prince Boateng, un nuovo ritorno a Milanello: Urby Emanuelson. Ma a differenza del ghanese, il centrocampista olandese, attualmente svincolato, non verrà tesserato dalla dirigenza rossonera. Emanuelson si allenerà a parte, in orari diversi dal gruppo, in attesa di una nuova sistemazione.

L'ex rossonero, è arrivato al Milan nel gennaio 2011, vincendo uno scudetto, per poi passare in prestito al Fulham nel 2013, sempre nella sessione invernale del calciomercato. Di ritorno alla base, alla scadenza del contratto non viene rinnovato e passa alla Roma, ma viene utilizzato con il contagocce, per poi firmare un annuale con l'Atalanta, disputando nove presenze. Assieme al giocatore, è arrivato anche l'agente, Mino Raiola, ma per una visita per Mario Balotelli.