Milan, Galliani suona la carica: "Combattivi per riconquistare posizioni in classifica"

L'ad rossonero ha parlato dal palco della festa del settore giovanile: "Torneremo a vincere ancora. Il settore giovanile è la linfa vitale del Milan".

Milan, Galliani suona la carica: "Combattivi per riconquistare posizioni in classifica"
Milan, Galliani suona la carica: "Combattivi per riconquistare posizioni in classifica"

A Milanello si respira aria pesante. Sinisa Mihajlovic si gioca tutto nei prossimi 180' contro Verona e Frosinone. Dopo il deludente pareggio contro il Carpi di domenica scorsa, per il Milan è vietato sbagliare: i prossimi impegni saranno decisivi, sia per gli obiettivi della squadra rossonera e sia per il futuro del tecnico.

Ma la dirigenza milanista ha voluto staccare un attimo la spina da questo brutto periodo: il settore giovanile si è ritrovato oggi, al Metropol di Milano, per festeggiare il Natale. Un momento per trovarsi tutti insieme prima delle feste e augurarsi il meglio per il prossimo anno. Adriano Galliani Sinisa Mihajlovic erano presenti alla festa, andiamo a sentire le le loro parole ai margini dell'evento.

Galliani: "Il Milan tornerà a vincere"-  L'ad rossonero  ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Voi giovani siete la linfa vitale di questa società. Vi dico che torneremo a vincere. Provo grande soddisfazione quando un giovane arriva in prima squadra e poi in nazionale. Quest'anno 33 ragazzi del Settore Giovanile hanno raggiunto le loro Nazionali di categoria. L'anno scorso avevamo De Sciglio, Abate e Antonelli e quest'anno si sono aggiunti Gigio Donnarumma che è '99 e Davide Calabria che è un dicembre '96. So che fate una vita difficile, voglio ringraziare i genitori. Voi ragazzini state facendo qualcosa di straordinario, so la vita tutta di corsa che fate". Galliani ha anche parlato delle prossime partite del Milan e ha fatto il punto sulla stagione dei rossoneri: "Quanto mi arrabbio da 1 a 10 quando il Milan perde? Mi arrabbio 11. E mi arrabbio tantissimo con l'allenatore. Ma è meglio che non vi dica nulla. Abbiamo qualche alto e basso. Dopo la Lazio è arrivata l'Atalanta e dopo la Samp il Carpi.  Certamente in qualche occasione dobbiamo migliorare il gioco. Non c'è nulla di eventuale, commenteremo le prossime partite quando saranno state giocate. Speriamo che dopo Carpi arrivi la partita buona dopo Verona. Speriamo che l'anno nuovo porti continuità e che non si ripeta in futuro".Le parole di Maldini? Le ho rilette con attenzione e non ho trovato nulla di cattivo. Non sono arrabbiato con lui. Mi spiace che non ci sia oggi. Lo avrei salutato con affetto. Bacca ieri a Siviglia? Era nel suo giorno libero. Non facciamo polemiche inutili. Negli ultimi anni ha segnato 50 gol. E' stato preso per questo e farà i suoi gol. Le critiche nei miei confronti? Sono allenato a tutte. Ai complimenti e alle critiche. Quando i risultati non sono buoni arrivano le critiche".

Sinisa Mihajlovic: "È più bello allenare che giocare"-  Sinisa Mihajlovic è intervenuto anche lui alla festa del settore giovanile rossonero: "Tra giocare e allenare è più bello giocare tutta la vita. La partita più emozionante che ho fatto è stata la semifinale di coppa dei campioni del '91. Pareggiamo 2-2 col Bayern Monaco, andammo in finale e vincemmo la coppa. La cosa più bella è quando sei tifoso di una squadra, arrivi a giocarci e vincere qualcosa di importante"