Milan - Verona, Mihajlovic cerca i tre punti, Del Neri un nuovo punto di partenza

Classifica diversi e obiettivi differenti, ma Milan-Verona è importante allo stesso modo sia per Mihajlovic che per Del Neri.

Milan - Verona, Mihajlovic cerca i tre punti, Del Neri un nuovo punto di partenza
Sinisa Mihajlovic prova a tornare alla vittoria

In apparenza al Milan in questi giorni ci sono stati diversi segnali di distensione e unità di intenti. La visita con annessa chiacchierata e abbraccio finale fra Berlusconi e Mihajlovic, il saluto affettuoso fra il serbo e Galliani alla festa del settore giovanile. Proprio l'ad, però, ha anche detto che nessuno può stare tranquillo.

Lo sa bene Mihajlovic, purtroppo tutto è legato ai risultati e in questo momento quelli del suo Milan non sono esaltanti. A guardare certe tabelle che sembrano essere state costruite a Milanello in questo momento mancherebbero solo i due punti non presi settimana scorsa contro il Carpi. La sensazione, però, è che non ci si possa limitare solo all'ultimo pallido pareggio. Per cercare di tornare al successo il Milan dovrà affrontare con altro spirito e approccio il Verona di Del Neri. Balotelli non è stato convocato, come invece ad un certo punto della settimana si era pensato. L' attaccante è fuori da più di due mesi e come ha spiegato Mihajlovic in conferenza stampa c'è bisogno di un po' di tempo per recuperare. Chi si rivede fra i convocati è Bertolacci che ha finalmente superato i problemi muscolari che lo hanno fermato per quasi un mese e mezzo ed è pronto a dare un' alternativa di qualità a Mihajlovic lì a centrocampo. De Sciglio è stato convocato e a questo punto dovrebbe essere confermato sulla corsia di sinistra. Per il resto la formazione sarà quella ipotizzata alla vigilia.

Il Verona di Del Neri arriva a San Siro in maniera spensierata, se non altro a livello di parole e dichiarazioni. L'ex allenatore del Chievo per ora non è ancora riuscito a dare la scossa ad una squadra e ad un gruppo che ancora non ha trovato la chiave per far girare la propria stagione. San Siro può dare le giuste motivazioni, così come un Milan non irresistibile. Le prestazioni in casa dei rossoneri sono state altalenanti come tutto il campionato e se fosse una giornata no Toni e compagni sono pronti ad approfittarne. Fra i convocati si rivede Giampaolo Pazzini, ex di questa sfida storica del nostro calcio.

Probabili formazioni