Bertolacci, dopo un mese e mezzo ecco il ritorno da titolare per dare qualità

Andrea Bertolacci tornerà in campo stasera in Coppa Italia dal primo minuto a distanza di un mese e mezzo dall'ultima volta.

Bertolacci, dopo un mese e mezzo ecco il ritorno da titolare per dare qualità
Bertolacci, contro la Sampdoria di nuovo titolare

Un quarto d'ora circa contro il Verona Domenica a San Siro per tornare ad assaggiare il campo e il ritmo partita, questa sera di nuovo dal primo minuto. Contro la Sampdoria in Coppa Italia Andrea Bertolacci recupera quel posto che sembrava aver faticosamente conquistato nella gara contro la Lazio dell'Olimpico.

In quella notte di inizio Novembre il Milan sembrava aver trovato delle piccole nuove certezze su cui provare a costruire il proprio campionato e una era proprio Bertolacci. Bersagliato dalle critiche nelle settimane precedenti, contro la Lazio l'ex Genoa aveva trovato il primo gol con la maglia del Milan e aveva giocato un'ottima partita, come tutti i suoi compagni. Un colpo di tacco sulla linea laterale, però, lo metteva k.o. Lesione al bicipite femorale della coscia sinistra e stop di un mese. Prolungato a causa di una ricaduta in allenamento proprio quando il rientro in campo sembrava prossimo. Mihajlovic conta molto su di lui per dare un po' di imprevedibilità ed estro alla manovra offensiva di questo Milan. In più il passaggio al 4-4-2 potrebbe ulteriormente portare benefici a Bertolacci, abituato a giocare in una linea formata da quattro giocatori nella sua avventura al Genoa con Gasperini. Contro la Sampdoria, a centrocampo, ci sarà al suo fianco Poli, pronto a sobbarcarsi il lavoro di copertura e recupero palloni, per lasciare Bertolacci libero di provare a trovare coi tempi giusti tanto gli esterni quanto le due punte del Milan. 

Un altro rientro importante per Mihajlovic e una prova importante per Bertolacci come per tutto il Milan stasera. In particolare per il centrocampista una sorta di riscalamento anche in vista del campionato e del Frosinone. La doppia assenza per squalifica di Kucka e De Jong gli spalancherà anche in quel caso le porte della titolarità.