Milan, Mihajlovic: "La squadra è sempre stata unita. Domani dobbiamo qualificarci"

Il tecnico rossonero in conferenza stampa: "L'obiettivo di domani è qualificarci, siamo concentrati su questa gara e se giochiamo come sappiamo abbiamo tante possibilità di vincere".

Milan, Mihajlovic: "La squadra è sempre stata unita. Domani dobbiamo qualificarci"
Milan, Mihajlovic: "La squadra è sempre stata unita. Domani dobbiamo qualificarci"

Sfida decisiva sia per il futuro di Sinisa Mihajlovic che per quello del Milan: contro il Carpi, infatti, il tecnico serbo dovrà vincere a tutti costi in quanto si gioca ancora una volta la permanenza sulla panchina rossonera. La stagione del club di via Aldo Rossi non è iniziata nei migliori dei modi e la conquista del torneo appare, al momemento, la strada più plausibile per raggiungere l'Europa.

Sinisa Mihajlovic ha da poco concluso la conferenza stampa. Tanti i temi toccati dalla guida rossonera, partendo dal match di domani sera: "Vincere domani ci permetterebbe di andare in semifinale e poi puntare ad alzare un trofeo. Contro il Carpi non sarà facile, sono una squadra che lotta per 90 minuti, ma quella di domani è la partita più importante di questa stagione. L'obiettivo di domani è qualificarci, siamo concentrati su questa gara e se giochiamo come sappiamo abbiamo tante possibilità di vincere". Il tecnico serbo è tornato sul pareggio di sabato scorso all'Olimpico: "Non mi sembra di aver visto un Milan così brutto nel primo tempo. Non abbiamo iniziato bene, è vero, ma dopo 15 minuti abbiamo preso le misure e abbiamo fatto bene. Dopo aver preso gol ad inizio gara, ci saremmo potuti disunire e invece la squadra si è dimostrata compatta e avremmo anche meritato di vincere. Nelle ultime partite avremmo meritato 9 punti, ma non siamo stati molto fortunati, anche se ho detto ai ragazzi che non dobbiamo prendercela con la sfortuna".

Il tecnico rossonero non si scompone di fronte alle indiscrezioni che riportano un possibile incontro tra Berlusconi e Marcello Lippi: "Ormai è da tre mesi che ci sono voci su di me, per me non è un problema, Io sono sereno e penso ad una partita alla volta. Le voci su Lippi? La società ha smentito subito, quindi è tutto finito lì. Sono troppo intelligente per cadere in certe trappole, sono sereno. Berlusconi?L'ho sentito ieri, abbiamo parlato di un po' di cose. E' tutto a posto". Sinisa preferisce parlare dei suoi giocatori: "Questa squadra al completo può lottare per un posto in Champions, ma purtroppo non lo siamo mai stati. Avremmo meritato di avere 6-7 punti in più in classifica e a questo punto saremmo in lotta con le prime. Mi dispiace per questo. Dobbiamo migliorare in fase offensiva, dove dobbiamo essere più cattivi e cinici. Noi creiamo tanto, ma non sempre segniamo. Se giochiamo come nelle ultime partite, torneremo presto a vincere".

In chisura capitolo formazione, si rivede Mario Balotelli: "Domani sarà a disposizione". Boateng dal primo minuto: "E' una soluzione, però vediamo perchè non sta giocando da diverso tempo.Può fare l'esterno di centrocampo e la punta. Lui dice di trovarsi meglio largo a destra, ma può giocare in tutti e 4 i ruoli offensivi".Luiz Adriano o Prince? Vediamo domani. Non ho ancora deciso chi schierare. Sabato, in fase di non possesso, doveva stare su De Rossi e lo ha fatto bene. Poi le stesse cose le ho chieste a Boateng quando è entrato, ha fatto bene anche lui". Menez: "Si sta allenando un po' in gruppo. La cosa importante è che non sente più dolore, speriamo di recuperarlo il prima possibile, magari prima della fine di gennaio".