Luiz Adriano, niente accordo con i cinesi e ritorno in Italia. Da domani di nuovo a Milanello

Luiz Adriano non ha trovato l'accordo economico con i cinesi del Jiangsu Suning e sta tornando in Italia. Da domani sarà di nuovo a disposizione di Sinisa Mihajlovic.

Luiz Adriano, niente accordo con i cinesi e ritorno in Italia. Da domani di nuovo a Milanello
Luiz Adriano, in volo verso l'Italia

Una trattativa di fatto già chiusa e conclusa, con gli accordi raggiunti da tutte le parti con reciproca soddisfazione. E invece... E invece succede che nella notte dell'incontro Berlusconi-Bee dal Brasile arrivi la bomba, confermata, di mercato che Luiz Adriano torna al Milan. Proprio quando non c'erano più dubbi.

Il primo a lanciare la news è globoesporte, autorevole media brasiliano. Cominciano le verifiche e tutte le fonti riportano la stessa cosa. L'affare tra il brasiliano e i cinesi del Jiangsu Suning è saltato. Una notizia che ha dell'incredibile, ma che diventa di fatto ufficiale quando l'ufficio stampa del brasiliano emette questo comunicato: "L'attaccante Luiz Adriano sta per tornare in Italia, dove proseguirà il suo contratto con il Milan. Poiché il Jiangsu Suning non ha rispettato quanto convenuto, non è stato firmato il contratto con il club cinese. Il brasiliano sarà reintegrato nella squadra rossonera e tornerà ad allenarsi normalmente con il gruppo Giovedi." Nessun problema fra le due società, quindi, l'affare è saltato perchè i cinesi non hanno rispettato gli accordi economici presi con il giocatore nei giorni scorsi. Addirittura Luiz Adriano aveva già sostenuto le visite mediche, ma ora è in viaggio verso l'Italia per rimettersi a disposizione di Sinisa Mihajlovic e del Milan. Sfuma così un accordo da 15 milioni di euro per il Milan e 8 per tre anni all' attaccante. Chissà che a questo punto Luiz Adriano non termini la stagione in maglia rossonera.

Un'altra trattativa che si è presto arenata in queste ore è quella che avrebbe potuto portare Diego Lopez da subito al Besiktas. Il Milan avrebbe anche accettato un'eventuale proposta turca, ma il portiere spagnolo ha chiesto 5 milioni di euro netti di ingaggio per lasciare Milanello. Una cifra ritenuta eccessiva dal Besiktas che ha già virato su altri possibili obiettivi per la propria porta.