Mihajlovic e il mercato, le parole di Galliani non inducono all'ottimismo

Sinisa Mihajlovic, probabilmente, non avrà nessun tipo di rinforzo da questo mercato invernale. Eppure il Milan per puntare al ritorno in Europa dovrebbe puntellare l'attuale rosa.

Mihajlovic e il mercato, le parole di Galliani non inducono all'ottimismo
Sinisa Mihajlovic, prima stagione al Milan

Più di qualcuno pensava che il Milan in questa sessione invernale di calciomercato potesse provare ad aiutare ancora di più Sinisa Mihajlovic nella rincorsa all'Europa. La Roma balbetta, l'Inter rallenta, la Fiorentina ha una piccola e fisiologica flessione e il Milan tutto sommato è rimasto in qualche modo attaccato al treno per l'Europa del prossimo anno, nonostante tutto.

Al momento, però, il mercato portato avanti da Galliani è il seguente. Ceduti El Shaarawy, Cerci e Suso (tutti in prestito senza quindi reali entrate da poter reinvestire), l'unico acquisto è stato il ritorno di Kevin Prince Boateng. Non abbastanza evidentemente per puntare ad un ritorno nelle coppe la prossima stagione. Anche perchè dalle pagelle della partita di ieri sera, ma non solo, è emerso abbastanza chiaramente che la panchina del Milan non è all' altezza delle prime scelte di Mihajlovic. Difficile per il serbo girare le partite grazie alla sostituzioni. Eppure le lacune dei rossoneri sembrano essere abbastanza chiare a tutti. In particolare a centrocampo, tanto in mezzo quanto sull' esterno destro. Le parole di Galliani, però, non lasciano troppo spazio ad interpretazioni: "Alcuni mi criticano, ma io penso che la rosa del Milan sia competitiva. A gennaio non entra nessuno, siamo coperti. Quando si fa male qualche giocatore ci succede sempre nello stesso segmento di reparto, sembriamo corti perché abbiamo fuori Alex, Mexes e Rodrigo Ely. Abbiamo bloccato Simic." Un po' poco per una squadra reduce da due-tre stagioni disastrose, con problemi evidenti a tutti i livelli e non in grado, a livello di società, di sostenere il migliore allenatore, punti alla mano, degli ultimi quattro anni. Il Milan sono diverse stagioni che pensa di avere una rosa competitiva, ma il campo ha praticamente sempre smentito in maniera clamorosa questo tipo di considerazioni che spesso sono emerse da Via Aldo Rossi.

Alla chiusura del mercato invernale manca ancora quasi una settimana, ovviamente tutti i tifosi del Milan sperano in un colpo di coda, in un affare last minute. Acquistare tanto per farlo non avrebbe però senso. Questo, forse, sarebbe ancora peggio che rimanere così come si è in questo momento.