Menez: "Mesi difficili per me, bello tornare al gol. La squadra può fare tante belle cose"

La serata di ieri è stata quella di Jeremy Menez. Dopo i tanti problemi alla schiena, il francese è tornato dal primo minuto e ha trovato due gol importanti per il morale.

Menez: "Mesi difficili per me, bello tornare al gol. La squadra può fare tante belle cose"
Jeremy Menez

La notte di ieri ha regalato al Milan la finale di Coppa Italia, ma ha anche restituito a Jeremy Menez la gioia della rete con la maglia del Milan. Da quasi un anno il francese non scendeva in campo dal primo minuto con la maglia del Milan. Lui che nella scorsa stagione era stato il miglior realizzatore della stagione rossonera.

Il francese ha parlato a Milan Channel delle sensazioni provate ieri sera: "E’ stato bello dopo un periodo così tosto. Lo aspettavo da tanto, quella di ieri è stata una bella serata. Restare fuori così a lungo, per quasi sette mesi, è stato difficile. Ti vengono in mente tanti pensieri, non vedi l’ora di tornare in campo. Tutta la società, il presidente, Galliani, i compagni e lo staff mi sono stati vicini e per me è stato molto importante. Dopo lo scorso anno volevo continuare, purtroppo sono rimasto fermo. Avevo grande voglia di tornare e di fare bene." Naturalmente la condizione non può essere al top, ma l'importante è tornare a giocare, indipendentemente dal compagno di reparto: "Mi sento bene, pensavo peggio ieri. Non sono ancora al 100%, ma tra 5 o 6 partite starò meglio. Il primo gol ieri mi ha aiutato molto, è stato più facile per me. Io mi trovo bene con tutti, tocca la mister fare le scelte. Siamo una buona squadra, dobbiamo continuare così."

Mihajlovic ha detto che lui può essere l'arma in più per il finale di campionato del Milan, magari a partire già dalla sfida contro il Sassuolo di Domenica: "La squadra ha più fiducia, dobbiamo continuare su questa strada perché se continuiamo così possiamo fare tante belle cose. Ora che siamo in finale di Coppa Italia possiamo concentrarci sul campionato che è ancora lungo. Le prossime sono tutte partite decisive, vediamo cosa succederà. Speriamo bene." Non è da escludere che al Mapei Stadium Mihajlovic scelga di puntare ancora su di lui al fianco di Bacca, considerando l'infortunio di Niang. Menez ha dato segnali più positivi rispetto a Balotelli, soprattutto dal punto di vista dell'atteggiamento e della propensione a lavorare insieme alla squadra. In più la condizione fisica non può che migliorare giocando tanti minuti con continuità. Tutti elementi che fanno propendere verso il francese in vista della sfida contro il Sassuolo.