Locatelli: "Sogno l'esordio in Serie A con il Milan già durante questa stagione"

Manuel Locatelli si confessa e parla di queste settimane di allenamento con Sinisa Mihajlovic. Per lui, poi, non sono mancati i complimenti da più parti.

Locatelli: "Sogno l'esordio in Serie A con il Milan già durante questa stagione"
Manuel Locatelli, centrocampista del Milan. Fonte: milanlive.it

Uno dei giovani più interessanti usciti dalla Primavera rossonera in queste stagioni, a detta di tutti, è Manuel Locatelli. Regista, classe 1998, ha già ricevuto i complimenti direttamente dal presidente Berlusconi e anche da Sinisa Mihajlovic.

Il giovane centrocampista ha concesso una lunga intervista in cui ha affrontato tanti argomenti, partendo proprio da Mihajlovic"Il mister mi sta aiutando tanto, è un onore avere la possibilità di allenarmi con la prima squadra." Il presidente Berlusconi ha speso parole importanti per lui. Inevitabile non rimanere indifferenti: "Mi è venuta la pelle d’oca a sentire le sue parole. Quello che ha detto è incredibile. Pressione per certe dichiarazioni? No, nessuna pressione. Solo grande orgoglio che è uno stimolo in più per lavorare, migliorarmi e crescere in fretta." Guardando a chi è protagonista nel calcio che conta: "Io nuovo Montolivo? Lo spero. Il capitano è una persona fantastica oltre che un grande campione. Mi dà molti consigli in allenamento, cerco di ‘rubargli’ più cose possibile quando mi alleno accanto a lui. Però il mio mito in rossonero resta Kakà. Sono cresciuto guardando le sue prodezze."

Donnarumma, Calabria, Locatelli, il modello Milan nel settore giovanile sembra iniziare a portare i primi frutti: "Il Milan è la casa ideale per crescere. Donnarumma e Calabria sono la dimostrazione di come il percorso delle giovanili sia orientato a dare giocatori alla prima squadra. Grazie a Brocchi sono cresciuto, lui e Galli ci hanno inculcato una cultura del lavoro e un’identità di gioco che in pochi hanno" In attesa della prima in Serie A: "Se mi sento pronto per la Serie A? Spero di sì. Sarebbe un sogno farlo già quest’anno." Magari sognando di stupire come fatto dall' amico Gigio: "Credo che nemmeno lui si aspettasse una stagione così. Insomma, si vedeva che era un grande portiere, ma a 16 anni titolare in A è roba da fenomeni... Con Gigio ho un ottimo rapporto. Viviamo entrambi al convitto, siamo cresciuti insieme, sono super felice per lui. Con Donnarumma il Milan sarà al sicuro per tanti anni."