Risultato Sampdoria 0-1 Milan in Serie A 2015/16

Risultato Sampdoria 0-1 Milan in Serie A 2015/16
Sampdoria
0 1
Milan
Sampdoria: (3-4-2-1): Viviano; Cassani, Moisander, Diakité; De Silvestri, Krsticic (66' Barreto), Fernando, Dodò; Soriano (80' Muriel), Alvarez (56' Correa); Quagliarella. All. Montella
Milan: (4-3-1-2): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Bertolacci (54' Poli), Montolivo, Kucka; Bonaventura; Bacca (80' Menez), Balotelli. All. Brocchi
SCORE: 0-1, 71', Bacca.
ARBITRO: Paolo Valeri. Ammoniti: Krsticic 27', Fernando 72', Poli 74', De Silvestri 74', Kucka 81'.

22.47 - Per stasera è davvero tutto! Io sono Stefano Fontana e vi ringrazio a nome di tutta la redazone di VAVEL Italia per averci seguito. Continuate a seguirci per tutto il meglio del calcio e dello sport internazionale. Alla prossima, ciao!

22.45 - Partita intensa e divertente allo Stadio Luigi Ferraris di Genova: squadre che hanno messo il cuore sul terreno di gioco, lottando su ogni pallone con intensità e cattiveria. Migliori in campo De Silvestri e Viviano da una parte, Carlos Bacca e soprattutto Jack Bonaventura dall'altra. Buono lo spirito degli uomini di Cristian Brocchi, ma ci sono molti dettagli ancora da limare. Senz'altro, ottimo inizio ed allungo a +4 sul Sassuolo settimo. Ancora non ha la matematica tranquillità della salvezza, invece, la Sampdoria.

90+5' FINISCE QUI, TRIPLICE FISCHIO DI VALERI. SAMPDORIA 0 - 1 MILAN, FIRMA BACCA! PRIMA VITTORIA ALLA PRIMA ASSOLUTA PER CRISTIAN BROCCHI, MA ONORE DELLE ARMI ALLA SAMP.

90+4' - Ennesima palla protetta da Balotelli, lo travolge Cassani a quaranta secondi dal termine.

90+4' - ALEX! Grande anticipo in spaccata su Muriel.

90+3' - Ingenuo Poli che scodella verso Menez, in offside però.

90+3' - Altro calcio di punizione su Balotelli, preziosissimo per il Milan in questa fase.

90+2' - Tre palle scodellate in mezzo dalla squadra di Montella, allontanano bene i rossoneri.

90+2' - Riconquista solo ora palla la Samp, gran lavoro di Balotelli.

90' - Cinque di recupero annunciati da Valeri, col Milan che però tiene bene lontani gli avversari. Qui è Balotelli a conquistare un preziosissimo calcio di punizione sulla trequarti difensiva.

89' - Pressing altissimo di Kucka sull'ultimo uomo avversario, instancabile lo sloveno! Se la cava bene però in uscita Fernando.

88' - Impreciso Dodò col filtrante di destro verso Correa: esce Donnarumma che la fa sua e guadagna secondi preziosi.

87' - Ultimo cambio per Brocchi: Kevin Prince Boateng per Jack Bonaventura, forse il migliore dei suoi.

87' - Ultimi minuti di pressione dei padroni di casa, ma chiude sempre bene il Milan. 

83' - Correa va via sulla destra, rientra in chiusura Montolivo ma l'ultimo tocco è del blucerchiato. Rimessa dal fondo.

82' - Fernando! Cross lungo di Dodò che per poco non finisce in porta: Fernando sbuca da due passi ma non colpisce affatto bene, palla sul fondo. Che chance.

81' - Percussione di Dodò e sterzata su Kucka che lo travolge in netto ritardo: giusto il giallo.

80' - Un cambio per parte: Menez e Muriel rimpiazzano Carlos Bacca e Roberto Soriano.

79' - Fernando verso la porta, palla che però gira altissima e non si abbassa.

78' - A ciclo continuo De Silvestri in questa partita: tre cross consecutivi, tutti allontanati dai due centrali. Poi Correa protegge bene su Bonaventura che lo travolge. Sarà punizione da fuori.

76' - Gioco di gambe di Balotelli per proteggere palla, fallo di Fernando.

72' - Scintille in campo! Accenno di rissa! Poli contro De Silvestri dopo un intervento abbastanza duro del milanista su Fernando. Addirittura Balotelli a fare da paciere. Si riparte con la punizione per la Samp, ammoniti entrambi i protagonisti.

71' GOOOOOOOOOL! GOOOOOOL! MILAN IN VANTAGGIOOOOO! HA SEGNATO CARLOS BACCAAAAA! Era pronto il cambio con Menez, all'ultima azione segna Carlos Bacca! Bonaventura sfonda sulla destra dopo la palla recuperata da Kucka, saltando secco Barreto e Fernando: intelligentissima la palla scaricata all'indietro, dove Bacca controlla e fulmina Viviano col destro in diagonale! Uno a zero Milan a Genova!

70' - Dodò col destro mette in area piccola: Antonelli anticipa Diakité e prende la punizione.

69' - Prende fiducia la Samp! Il solito De Silvestri a sfondare sulla fascia, Abate mette in corner per non correre rischi.

68' - Silvestre!! Che chiusura! Butta via un contropiede 3vs1 il Milan! Bonaventura allarga per Bacca che prova a saltare l'ex Inter ma perde palla! CHE OCCASIONE!

67' - Altra fase positiva del Milan, che sta spingendo oramai da parecchi minuti.

66' - Secondo cambio di Montella: esce Krsticic ed entra Edgar Barreto.

64' - KUCKA! Fase intensissima del math! Tre occasioni di fila! Grande iniziativa di Bonaventura che triangola con Bacca e poi col tacco appoggia in area verso lo sloveno, defilato sulla destra. Mancino a giro su cui Viviano non può arrivare, ma che sibila a lato del palo!

63' - QUAGLIARELLA! LA RISPOSTA DELLA SAMP! Altra imbucata profonda, Quagliarella nonostante la marcatura di Romagnoli trova la girata mancina da posizione complicatissima, quasi sulla linea di fondo. Controlla in due tempi Gigio Donnarumma. SI RIMANE SULLO 0-0.

62' - BACCA! BACCA! ALTRA GRANDE OCCASIONE, ALTRA GRAN PARATA DI VIVIANO! Kucka in progressione si inventa una grande imbucata: tra i due difensori scatta Bacca che però è defilato sulla sinistra, in area. Il colombiano tira fuori dal cilindro una rabona, deviata da Viviano quanto basta per metterla in corner.

61' - Ferma il gioco con la palla in aria Valeri: sul corner Diakité travolge Antonelli, fallo in attacco.

60' - Ennesimo scatto di De Silvestri, grande partita la sua: salva Montolivo. Sulla ribattuta altro cross, sempre dell'ex-Lazio, messo in angolo da Poli.

59' - Balotelli dalla lunga distanza: non centra la porta.

57' - Abate! Cross lungo di De Silvestri, grande diagonale di Abate che chiude in tuffo su Soriano. Dopo una fase favorevole al Milan, ora spinge la Samp, partita in bilico sin dal primo minuto!

56' - Sostituzione anche per Montella: fuori proprio Ricky Alvarez, entra Joaquìn Correa.

54' - Brutte notizie per la Samp. Alvarez rimane a terra, interviene lo staff medico. Nel frattempo Brocchi manda dentro Andrea Poli al posto di Bertolacci.

53' - Lezioso Alvarez, scippato da Antonelli: riparte in contropiede Bacca che fa secco Diakitè aprendo il 3vs2. L'apertura verso Balotelli è però esagerata: impossibile arrivarci per chiunque. Peccato, buona situazione sfruttata male dai rossoneri.

51' - Balotelli! Sassata che si abbassa meno del necessario e termina alta. Palla comunque abbastanza centrale, c'era Viviano.

50' - Fernando stende Bonaventura: il vantaggio di Balotelli non si concretizza, punizione. Quarto tentativo per il milanista, anche se stavolta Viviano è ad oltre trenta metri.

50' - Ottimo dialogo Abate-Kucka sulla destra, allontana il cross Cassani.

50' - Scontro aereo tra Antonelli e De Silvestri, l'ex-Lazio si ferma tenendosi il fianco.

49' - Possesso insistito ma sterile del Milan.

48' - Inizio propositivo della Samp: Alvarez scodella benissimo per il taglio di Soriano, tempestivo Antonelli che mette in corner dopo il controllo.

46' FISCHIA VALERI, STESSI 22 IN CAMPO.

21.46 - Squadre che stanno tornando in campo, pochi secondi all'inizio della seconda frazione di gioco.

21.42 - I protagonisti del primo tempo, cortesia del profilo Twitter Sky Sport.

21.37 - Molto presenti nel gioco Jack Bonaventura da una parte e Lorenzo De Silvestri dall'altra. Bene anche Balotelli, anche se non ancora completamente inserito nella manovra, soprattutto in fase difensiva. Buon primo tempo della fascia sinistra doriana, con la coppia Dodò-Soriano che ha creato più di un problema al milan.

21.35 - Match molto equilibrato: si lotta molto in mezzo al campo, si pressa e si cerca di verticalizzare appena possibile, ma spesso manca qualità da entrambe le parti. Farà discutere molto il gol annullato a Dodò, con un presunto tocco di Quagliarella che sposterebbe l'ago della bilancia. Per i rossoneri, invece, occasione principale il tocco ravvicinato di Bacca, respinto con gran riflesso da Viviano.

21.33 FINISCE QUI IL PRIMO TEMPO. 0-0, RETI INVIOLATE TRA SAMPDORIA E MILAN A MARASSI.

45+2' - Dodò calcia in porta praticamente dalla sua metà campo: niente miracolo, palla di molto sul fondo.

45+1' - Antonelli trova il fondo dopo azione insistita: rasoiata di sinistro che però è diretta a Viviano.

45' - Spinge il Milan nell'ultimo minuto di gioco.

44' - Un minuto di recupero in questo primo tempo.

44' - Ottimo lavoro di Romagnoli che chiude su Alvarez e protegge l'uscita sul fondo del pallone.

43' - Ritmo leggermente calato, ma partita ancora intensa ed equilibrata. Possesso che cambia mano molto spesso e repentinamente.

42' - FERNANDO! De Silvestri mette dentro dalla destra, ottimo controllo di petto e destro al volo dell'ex-Gremio da posizione defilata: attento Donnarumma che ci mette i guanti.

40' - Soriano! Ottima percussione di Dodò che passa in mezzo a due e lascia il filtrante per Quagliarella: cross arretrato, non riesce ad impattare di testa Soriano. Poi lo stesso italo-tedesco gira col destro dal limite: palla debole, blocca Donnarumma.

40' - Sale alto il pressing dela sSampdoria che recupera sulla trequarti.

39' - Alvarez col mancino su punizione: palla che attraversa tutta l'area, troppo alta per tutti.

38' - Azione offensiva prolungata per il Milan, la conclude con un cross abbastanza inguardabile Abate. Non può prenderla nessuno, rimessa laterale per i blucerchiati.

37' - Cross di Balotelli dalla fascia mancina, preda di Cassani che anticipa secco Bacca.

35' - Bel calcio, ma la barriera salta tantissimo e riesce a respingere una palla probabilmente destinata all'angolino basso.

34' - Altro guizzo di Balotelli che fa secco Fernando e prende fallo. E' la terza punizione da posizione simile, le prime due volte non ha centrato la porta l'ex-Liverpool. Stavolta più defilato a sinistra.

33' - Altro pallone messo dentro da De Silvestri, controlla Donnarumma. Fase molto incerta della partita, si va da una parte all'altra con possessi veloci. Ora prova a giocare con razionalità il Milan, che palleggia a centrocampo.

31' - BACCA! BACCA! OCCASIONE COLOSSALE! ERRORE NON DA LUI! Liscio di Fernando che libera il corridoio destro ad Abate: cross dentro, sul primo palo tocca Balotelli e la palla finisce sul secondo a Bacca, con una dinamica simile al gol annullato a Dodò. Da distanza ultra-ravvicinata, in allungo, il colombiano centra Viviano che con un gran riflesso respinge. SFIORA IL VANTAGGIO IL MILAN!

30' - Barriera di Balotelli, stesso esito per Kucka che prova a calciare sulla ribattuta. Pallonata in piena faccia poi per De Silvestri su rinvio di Montolivo.

29' - Venticinque metri da Viviano, posizione perfettamente centrale. Andrà Mario Balotelli.

27' - Percussione centrale di Bertolacci travolto da dietro da Krsticic, ammonito. Partita che si sta innervosendo, e la bolgia di fischi di Marassi non aiuta.

26' - Dodò era in posizione regolare, ma forse dopo il tocco di Fernando c'è quello di Quagliarella che sfiora: se così fosse, l'ex-Inter è oltre la linea al momento del tocco.

26' - Proviamo a ricostruire: Fernando rovescia con un gran gesto atletico all'interno dell'area di rigore. Palla che attraversa l'area piccola e arriva sul secondo palo dove Dodò insacca da due passi. Consulto abbastanza lungo tra la sestina arbitrale e decisione di Valeri: fuorigioco.

25' - GOL ANNULLATO A DODO', CAOS IN CAMPO!

24' - Punizione orribile della Samp: sul tocco di Fernando arriva Bacca prima di Quagliarella. Da dimenticare.

22' - Spinge la squadra di Montella, con De Silvestri che ha tanto spazio sulla destra: la recupera Bertolacci, ma in uscita Soriano gliela soffia e l'ex-Roma lo travolge in maniera abbastanza dura. Punizione da fuori e richiamo di Valeri.

21' - Pinball in area Samp! Punizione messa dentro e toccata tre volte al limite dell'area piccola, Dodò riesce a mettere in corner la sfera.

20' - Fernando duro su Balotelli sulla destra, reazione leggermente stizzita di SuperMario. Arrivano prima Abate e poi Valeri a calmare l'ex-City.

19' - Rischia tantissimo Kucka! Retropassaggio folle ai 35 metri dalla porta di Donnarumma, controlla Quagliarella che si gira e calcia, ma la conclusione è lontanissima dai pali.

18' - Ipse dixit: Errore banale di Alvarez che si perde la palla in fallo laterale.

17' - Prima fase di primo tempo molto intensa: entrambe le squadre pressano e vanno alte a prendersi il pallone, cercando subito i giocatori offensivi in ripartenza. Molto attivi Montolivo e Bonaventura da una parte, Alvarez e Dodò dall'altra.

16' - Terzo corner del Milan, se lo conquista Bonaventura sul fondo.

15' - Fernando innesca Soriano alle spalle della difesa: ferma tutto Dobosz, è fuorigioco.

14' - Stesso schema stavolta smanaccia Donnarumma sul secondo palo.

14' - Fernando corto per Alvarez che crossa di prima: rimpallo in area, altro corner.

13' - Partita divertente, molto intensa: De Silvestri arriva sul fondo e mette in mezzo un cross basso, disinnescato da Kucka. Corner.

12' - Bacca al limite chiede l'uno-due a Bonaventura, ma la difesa blucerchiata si chiude benissimo.

12' - Altra randellata, stavolta su Bonaventura, a centrocampo.

11' - Ottimo anticipo di Romagnoli di testa su lancio di De Silvestri: palla vagante, Kucka arriva un attimo prima di Dodò che lo travolge. Punizione.

10' - Prima piccola grande notizia: Balotelli rientra per 70 metri rincorrendo Dodò e gli sfila il pallone. Cosa normale per molti giocatori, buon segno se ti chiami Mario Balotelli.

9' - Ancora Balotelli a battere, ancora sul primo palo, ancora un nulla di fatto.

9' - Antonelli anticipato sul primo palo, si ripete la battuta dalla bandierina.

8' - Grande azione personale di Antonelli che cerca il fondo in mezzo a due e conquista il corner.

7' - Errore di Montolivo in appoggio, azione che si sviluppa con De Silvestri per Alvarez. Mancino dallo spigolo dell'area di rigore, che gira troppo e termina sull'esterno della rete.

6' - BACCA! Kucka recupera un grande pallone in mezzo al campo e lo verticalizza subito: Bacca controlla e si porta al limite, finta due volte il destro e finalmente lo scarica; Viviano fermo, palla che si spegne ad un niente dal palo alla sua sinistra.

5' - Kucka duro su Dodò a centrocampo, punizione.

4' - Balotelli! Buon calcio, ma la palla non si abbassa abbastanza dietro la barriera, e termina sopra la traversa.

3' - Progressione di Balotelli che scarica su Kucka e chiede il triangolo: Dodò stende l'attaccante italiano impedendogli di entrare in area, punizione dai venticinque metri affidata all'ex-Inter.

2' - Possesso del Milan, pressione alta della Samp che recupera palla ma la restituisce con Alvarez, che tentava la percussione.

1' PARTITI! INIZIA SAMPDORIA-MILAN!

20.44 - Scambio di saluti e sorteggio: con Valeri ci sono i due capitani, Montolivo e Soriano.

20.42 - Ecco le due squadre! Brocchi sembra abbastanza rilassato, più scuro in volto Montella. Rientrata la contusione alla caviglia per Kucka: c'è lo sloveno!

20.40 - Ingresso in campo atteso a momenti, Ferraris pieno ma non pienissimo.

20.34 - Arbitro del match sarà Paolo Valeri, coadiuvato dagli assistenti Marrazzo e Dobosz. Mazzoleni-Di Bello assistenti di porta, completa la sestina il quarto ufficiale Vuoto.

20.31 - Riscaldamento in corso al Ferraris...

20.30 - 15 minuti al via: consueto tour targato VAVEL Italia nei due spogliatoi.

20.27 - Qualche problema per Kucka nel riscaldamento: incerta la sua partenza da titolare, si sta scaldando con ritmo Andrea Poli.

20.25 - Parla Alex ai microfoni di Sky: "Brocchi ha poco tempo, si, ma ci ha trasmesso tranquillità e ci ha detto che rappresentiamo una società molto importante. Abbiamo lavorato bene".

Milan (4-3-1-2): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Bertolacci, Montolivo, Kucka; Bonaventura; Bacca, Balotelli. All. Brocchi
A disposizione: Abbiati, D.Lopez, Calabria, De Sciglio, Zapata, Mexes, J.Mauri, Poli, Locatelli, Boateng, Menez, Honda.

20.23 - Tutto come da previsioni anche per Cristian Brocchi: 4-3-1-2 "presidenziale" con Kucka e Bertolacci mezzali, Bonaventura dietro Bacca-Balotelli.

Sampdoria (3-4-2-1): Viviano; Cassani, Silvestre, Diakité; De Silvestri, Krsticic, Fernando, Dodò; Soriano, Alvarez; Quagliarella. All. Montella 
A disposizione: Puggioni, Brignoli, Moisander, Barreto, Rodriguez, Correa, Pereira, Palombo, Lazaros, Muriel, Skirinar.

20.21 - Tutto come previsto in casa Sampdoria: sarà 3-4-2-1. C'è Cassani in difesa, confermati Alvarez e Soriano dietro Fabio Quagliarella.

20.20 - Sono arrivate le formazioni ufficiali!

20.13 - Direttamente dal profilo twitter ufficiale, l'arrivo dei rossoneri al Ferraris, pochi minuti fa.

20.10 - Eccoci collegati! Ultimi preparativi a Marassi, tra appena mezz'ora sarà Sampdoria-Milan!

Buonasera a tutti! Benvenuti ad un nuovo appuntamento con le dirette scritte live di VAVEL Italia. Io sono Stefano Fontana e vi racconterò il posticipo della trentatreesima giornata: allo stadio Luigi Ferraris di Genova, la Sampdoria di Vincenzo Montella ospita il "nuovo" Milan di Cristian Brocchi. Dopo le tante parole della turbolenta settimana - soprattutto per i rossoneri - dalle 20.45 sarà il campo a parlare.

Sampdoria che ha poco ancora da chiedere a questo campionato: dopo una stagione piena di difficoltà, a partire dal cambio in panchina fino all'addio della stella Eder a gennaio, l'incubo retrocessione sembra scampato, con otto punti e due squadre (Carpi, Udinese) a fare da scudo tra i blucerchiati ed il Palermo terzultimo, permettendo agli uomini di Montella di scendere in campo abbastanza tranquilli. Samp che vorrà sicuramente riscattare le due sconfitte stagionali contro il Milan: a cavallo tra novembre e dicembre, con Montella ancora alla ricerca della vera identità del suo team, sono arrivati un 4-1 a San Siro in campionato ed uno 0-2 di Coppa a Genova.

Tutt'altro clima in casa Milan: settimana tesissima dopo l'esonero di Sinisa Mihajlovic nonostante la buona prestazione nel match contro la Juventus, e l'arrivo di Brocchi, fortemente voluto dal presidente Berlusconi. Il cambio in panchina ha tenuto banco in tutte le discussioni, con molti tifosi e addetti ai lavori che hanno rivelato la loro perplessità nei riguardi di una scelta del genere proprio alle porte dell'ultima parte di campionato e della finale di Coppa Italia, con Mihajlovic che nonostante il calo di risultati aveva comunque l'appoggio di spogliatoio e tifoseria. Ma, si sa, Berlusconi è un presidente che scende poco a compromessi, e solo il tempo potrà dargli torto o ragione.

Il momento delle due squadre

Momento positivo per la Sampdoria: dopo aver perso sei delle precedenti otto, nelle ultime sei gare di campionato sono arrivate tre vittorie fondamentali per uscire dalla zona calda della classifica: 2-0 rifilati a Frosinone ed Udinese, 0-3 a domicilio all'Hellas Verona. In mezzo, i due 1-1 esterni in Toscana (Empoli e Fiorentina) e lo scivolone casalingo contro il ChievoVerona (0-1).

Se il campionato fosse iniziato dieci giornate fa, i blucerchiati sarebbero decimi, a soli quattro punti da Inter e Napoli, ma purtroppo per Montella le partite giocate sono già 32, e la classifica recita 36 punti, che valgono il quindicesimo posto alle spalle di Bologna ed Atalanta. Sono 46 i gol segnati a fronte di 49 subiti, con Soriano rimasto il miglior realizzatore (otto reti e cinque assist) dopo l'addio di Eder.

Guardando ai risultati in casa Milan, invece, si potrebbe comprendere cosa ha portato la dirigenza ad allontanare Sinisa Mihajlovic: dopo la vittoria di Coppa contro l'Alessandria (5-0, primo marzo) sono arrivati appena due punti in cinque partite di campionato. A partire dall'oramai celebre gara di Sassuolo (2-0 per i neroverdi firmato Duncan e Sansone) passando per gli scialbi pareggi con Chievo e Lazio, per arrivare alle sconfitte (entrambe per 2-1) contro l'Atalanta a Bergamo e contro la Juventus a San Siro.

In quest'ultima sfida, comunque, i rossoneri avevano dimostrato di aver migliorato il proprio gioco, facendo quasi gara alla pari con i padroni del campionato almeno fino alla rete del raddoppio di Pogba, arrivata dopo diversi interventi decisivi di Gigi Buffon. Evidentemente, però, le divergenze tra il tecnico serbo ed il presidente Berlusconi non erano più sanabili.

Le ultime dal campo

Rosa di indisponibili abbastanza folta per Montella, con un quartetto di infortunati di tutto rispetto: Carbonero fuori per problemi al menisco, noie muscolari invece per Cassano (affaticamento), Sala (risentimento alla coscia) ed Ivan (stiramento al bicipite femorale). A questi si aggiunge anche Andrea Ranocchia, squalificato per questa giornata.

C0sì, nel 3-4-2-1 dell'ex-tecnico della Fiorentina dovremmo trovare Viviano tra i pali. Nella linea a tre, sicuri del posto Diakité e Niklas Moisander, una delle note positive della stagione doriana. Per l'altra maglia da titolare è serrato ballottaggio tra Cassani e Silvestre. Lorenzo De Silvestri e Dodò saranno i due esterni nel centrocampo a quattro, con la coppia Krsticic-Fernando a completare la mediana. Ma attenzione a Edgar Barreto, che potrebbe clamorosamente soffiare il posto all'ex-Gremio. Davanti confermatissimo Quagliarella, meno certi i suoi compagni di reparto: dovrebbero esserci Soriano e Ricky Alvarez, ma quotazioni in rialzo per Joaqin Correa, soprattutto ai danni dell'argentino.

Esordio per Brocchi, che accontenta il presidente allestendo un 4-3-1-2 col trequartista tanto amato da Berlusconi. Unici assenti Mbaye Niang, ancora alle prese con la riabilitazione dalla lesione ai legamenti della caviglia dopo il suo incidente stradale, e Luiz Adriano, vittima dell'influenza.

Confermata l'intuizione migliore di Mihajlovic: c'è Gigio Donnarumma in porta. Difesa revisionata in settimana: sono stati provati in allenamento sia Mexes al centro che De Sciglio sulla sinistra, uno dei due potrebbe soffiare il posto rispettivamente ad Alex o Antonelli. A completare la linea, in ogni caso, Ignazio Abate ed Alessandro Romagnoli. Rombo a centrocampo che dovrebbe vedere Riccardo Montolivo come vertice basso, accanto a lui Bertolacci e Kucka, ma attenzione al giovanissimo Locatelli, pupillo di Brocchi e possibile vera sorpresa nell'undici titolare. Nella lotteria del trequartista Bonaventura avrà la meglio su Honda e Boateng, utili a partita in corso, mentre davanti la scelta è piuttosto obbligata: Carlos Bacca accanto a Mario Balotelli.

Le probabili formazioni

Sampdoria (3-4-2-1): Viviano; Cassani, Moisander, Diakité; De Silvestri, Krsticic, Fernando, Dodò; Soriano, Alvarez; Quagliarella. All. Montella

Milan (4-3-1-2): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Bertolacci, Montolivo, Kucka; Bonaventura; Bacca, Balotelli. All. Brocchi

Le parole della vigilia

Montella: "Salvezza? Per me la pratica non è ancora archiviare. Non mi piace la parola 'conquistare' perché l'ho sentita troppe volte quest'anno, ma dobbiamo arrivare al traguardo per i nostri tifosi e questa società. Cassano? Non c'è nessun rapporto di amore e odio tra di noi, si sta comportando in maniera egregia e credo di poter parlare anche per lui. Domani non riuscirà a essere della partita. Se resterà anche quest'anno? Stiamo programmando, dobbiamo prima salvarci ma essendoci un contratto dipenderà da quello e dalla sua volontà. Muriel sta bene, si sta allenando bene ed è a tutti gli effetti parte del progetto. Ranocchia è un giocatore importante ma possiamo contare anche su Moisander, Silvestre, Diakité. Mi piacerebbe vedere, prima della fine della stagione, anche Skriniar, che è un ragazzo molto bravo e interessante. Brocchi? È un allenatore molto preparato, attueremo le contromisure necessarie. Cercheremo di evitare i pericoli avversari, cercando di curare le varie fasi e di limitare i pericoli della specularità del trequartista. In base a come muovi il pallone e a come si muovono gli avversari ci si organizza, per me la differenza tra un modulo e un altro è sottile".

Brocchi: "Lo so, il tempo stringe, ma ci deve bastare. Se io pensassi che domani il Milan giochi al 100 per cento il calcio che ho in mente, sarei un presuntuoso. Non esistono maghi che in pochi giorni stravolgono una squadra. No, io voglio vedere un 5 per cento a testa di avvicinamento, così ci sarebbe la consapevolezza che è stato iniziato un buon lavoro. Quando cambia un allenatore c’è sempre una scossa, ma non dimentichiamo che alcuni giocatori erano molto legati a Mihajlovic, anche moralmente, e quindi per un paio di giorni c’è stata un po’ di tristezza. Tutti i calciatori, anche quelli più evoluti, hanno bisogno di certezze. Io mi aspetto che domani le cosa più semplici che ho richiesto, vengano fatte. Il pensiero dev’essere il noi, non l’io. Occorre ragionare da squadra, con me sarà sempre così. Balotelli? Ci ho parlato, e di certo non mi aspetto che faccia il lavoro di Kucka. L’importante è che ogni singolo giochi per la squadra. Se uno si muove solo quando ha la palla fra i piedi, non mi serve. Ho trovato Mario voglioso, mi ha promesso che darà tutto. In passato sapeva che avrebbe avuto altre possibilità, ora sa di non averne più. Mi aspetto che dimostri quanto è legato al Milan. La formazione non sarà stravolta perché non sono un pazzo. Ma spero che tutti mi diano buoni segnali, anche chi in teoria non fa parte del gruppo titolare. In settimana è già successo. La filosofia è aggredire l’avversario, perché è più facile occupare gli spazi in avanti piuttosto che correre all’indietro”.