Il Milan di Montella debutta in terra francese: ad Agen c'è il Bordeaux per la prima amichevole

I rossoneri sono attesi in Francia per primo test stagionale dopo una settimana di lavoro a Milanello. Per Vincenzo Montella, alla prima da allenatore rossonero, c'è il Bordeaux di Gourvennec, squadra giovane, talentuosa e con grandi margini di miglioramento. Per il Milan, e soprattutto per Montella è un primo test per capire a che punto si trova il suo lavoro.

Il Milan di Montella debutta in terra francese: ad Agen c'è il Bordeaux per la prima amichevole
I rossoneri a Milanello. Fonte foto: acmilan.com

Inizia dalla Francia l'avventura del Milan targato Vincenzo Montella. I rossoneri, reduci da una settimana e oltre di duro lavoro a Milanello, scendono finalmente in campo per testare quelli che sino a questo momento sono stati gli insegnamenti del nuovo tecnico. 

Il Milan è già in Francia, ad Agen, vicino Bordeaux. Lì, in un clima per nulla allegro a causa dei gravi fatti accaduti a Nizza, la squadra di Montella, priva dei suoi unici due acquisti Lapadula e Vangioni, sta preparando l'amichevole di questa sera con i Girondini
Montella, in questi primi giorni di ritiro ha insistito molto con il pallone, inserendo nei classici esercizi di preparazione, molte attività con la sfera. Il possesso palla, la precisione nei tocchi e la velocità di giocata sono tra i dogmi del tecnico campano, che questa sera, dalle ore 20.00 si attende le prime risposte dai suoi nuovi calciatori. 
Il mercato è ancora in stallo con lo scontento Bacca ancora in cerca di un lido che lo renda felice. Musacchio è il primo nome della lista, ma senza cessioni è difficile arrivare a lui così come è difficile arrivare a Zielinski. Ecco perché Montella si aspetta segnali importanti da chi c'è e deve lottare per guadagnarsi stima e fiducia. 

I rossoneri a milanello. Fonte foto: acmilan.com
I rossoneri a milanello. Fonte foto: acmilan.com

Con le assenze di altri pezzi pregiati come Montolivo, Honda e Bacca, oltre ai già citati Lapadula e Vangioni, il Milan potrebbe schierarsi con il 4-3-3, modulo a lungo sperimentato durante i giorni afosi di Milanello. 

Davanti alla stella di questo Milan, Gigio Donnarumma, dovrebbe arrivare una chance importante per Gabriel Paletta, rientrato dal prestito all'Atalanta e favorito anche dal grave infortunio occorso a Zapata. Con l'italo-argentino, Romagnoli, Abate e Antonelli, visto che De Sciglio è in vacanza post Euro 2016
A centrocampo, il terzetto sarà interamente italiano, con Bertolacci, Poli e José Mauri, anche lui italo-argentino proprio come Paletta. In avanti invece, Bonaventura, a lungo schierao come mezz'ala, torna a giocare da esterno alto a sinistra, con Niang a destra e Luiz Adriano al centro. Paritrà dalla panchina Jeremy Menez, apparso in grave ritardo di condizione in questi primi giorni di lavoro. 

Niang in allenamento. Fonte foto: acmilan.com
Niang in allenamento. Fonte foto: acmilan.com

Ad affrontare i rossoneri, ci sarà il Bordeaux di Gourvennec. La squadra francese è una delle più interessanti per qualità dei giovani in rosa, talento e organizzazione. Dunque, per il Milan può essere considerato come un test di primo piano per capire dove intervenire oltre che sul mercato, anche con degli aggiustamenti tattici. Montella infatti, più che al risultato finale, starà attento alla prestazione fornita da un Milan molto italiano, chiamato a battere un colpo in attesa che il calciomercato e chissà, magari i cinesi, regalino qualche super colpo all'Aeroplanino.

Le Probabili Formazioni: 

BORDEAUX (4-4-2) Prior; Guilbert, Sertic, Pellenard, Poundjé; Touré, Toulalan, Kaabouni, Malcom; Laborde, Kiese-Thelin.

MILAN (4-3-3) Donnarumma; Abate, Romagnoli, Paletta, Antonelli; Poli, Bertolacci, Josè Mauri; Niang, Luiz Adriano, Bonaventura.

Fonte foto: acmilan.com
Fonte foto: acmilan.com

Il Precedente:

Il gare ufficiali, Milan e Bordeaux si sono affrontate solo in due circostante. Bisogna risalire alla Coppa Uefa stagione 1995/1996. Il Milan vinse a San Siro per 2-0 grazie ai gol di Roberto Baggio e Stefano Eranio, mentre a Bordeaux, i Girondini replicarono con un secco 3-0 firmato dai gol di  Tholot e Dugarry autore di una doppietta.