Milan, Montella sui singoli: "Lapadula ha personalità, sto apprezzando Bertolacci"

Vincenzo Montella parla ai microfoni di Milan TV e si concentra su alcuni giocatori presenti nella rosa rossonera.

Milan, Montella sui singoli: "Lapadula ha personalità, sto apprezzando Bertolacci"
Vincenzo Montella, acmilan.com

La prima amichevole della stagione è andata in archivio, in Francia contro il Bordeaux, ora il Milan si prepara a volare negli Stati Uniti per una serie di gare contro squadre di livello internazionale, come Chelsea e Liverpool. Una serie di test importanti per la squadra di Vincenzo Montella che ovviamente si aspetta di vedere altri miglioramenti da parte della sua squadra sotto ogni punto di vista.

Intanto il tecnico del Milan ha parlato a Milan TV, canale ufficiale rossonero, di alcuni giocatori già presenti nella rosa che sta lavorando a Milanello. Si parte da Bertolacci, una delle delusioni della scorsa stagione: "Ho apprezzato quello che sta facendo in questi giorni, capendo in silenzio quelle che sono le mie esigenze. L'anno scorso ha avuto un'annata difficile dove ha sicuramente sofferto anche il costo con cui è stato pagato. Un anno di ambientamento al Milan gli ha fatto bene e sono sicuro che se continuerà così potrà esprimere il suo potenziale." 

Si parla anche di giovani, come Donnarumma e Lapadula: "Ha dimostrato già grandi cose l'anno scorso, è giovanissimo. Ha grandissime prospettive ma anche un grande presente. Lapadula? Sicuramente sulla carta si adatta al mio stile di gioco. Ha dimostrato di avere grande talento e voglia anche se in una categoria diversa. Sicuramente il salto sarà grande per lui. Credo abbia la personalità per stare a questo livello, però non l'ho ancora visto con le scarpe da calcio."

Infine si parla delle aspettative in vista della stagione in arrivo: "Io credo che le esperienze passate siano il segnale che si possa fare di più. Io credo che i calciatori debbano avere grande responsabilità e essere consci di cosa rappresenta questa maglia. Non può essere sempre colpa degli allenatori, quindi probabilmente anche loro possono fare qualcosa di più. E' necessario anche avere un giusto comportamento."