Milan negli States, Montella in conferenza: "Domani con il Bayern voglio vedere passi avanti"

Vincenzo Montella presenta l'amichevole contro il Bayern di Ancelotti e chiede miglioramenti alla squadra.

Milan negli States, Montella in conferenza: "Domani con il Bayern voglio vedere passi avanti"
Vincenzo Montella, twitter @acmilan

Le amichevoli estive di per sè non valgono niente a livello di trofei o vittorie, ma spesso sono degli indicatori utili per provare a valutare il lavoro estivo di una squadra. Nel caso del Milan la curiosità aumenta perchè Vincenzo Montella si trova di fatto a lavorare con la stessa squadra della scorsa stagione. Quella arrivata settima in campionato e fuori dall'Europa.

La sfida contro il Bayern Monaco del grande ex Carlo Ancelotti sembra proibitiva per il Milan di oggi, ma Montella vuole comunque vedere certe cose dalla sua squadra in campo, come spiega in conferenza stampa: "Quello di domani sarà un importante test per capire come sta lavorando la squadra in questo periodo di preparazione estiva. Rispetto alla partita con il Bordeaux abbiamo 10 giorni in più di lavoro, ma in ogni partita bisogna fare un step in più.

Il Milan in campo per la rifinitura, twitter @acmilan
Il Milan in campo per la rifinitura, twitter @acmilan

Dobbiamo avere la stessa sfrontatezza di voler comandare il match, anche se domani sarà difficile ma bisogna provarci e tentare di portare avanti la partita. Con il pallone ci si diverte sempre… ma io sono sincero: mi diverto quando vinco (sorride ndr). E’ importante avere la mente libera e serena, questo vuol dire che la squadra è concentrata: la testa e la mentalità dei calciatori fanno davvero la differenza."

Quella differenza che sul mercato ancora non è stata fatta a causa dello stallo che avvolge ancora oggi la vicenda della cessione del club al consorzio cinese: "Secondo me ogni persona ha un numero di energie da utilizzare, io le sto usando unicamente per allenare la squadra. Sono in contatto quotidiano con il Dottor Galliani e sono sicuro che si farà il meglio per il Milan." Infine un messaggio per il proprio spogliatoio: "Parlare poco e lavorare tanto…"