Il Milan vince contro il Torino (3-2): le voci del post partita

Le parole dei due tecnici a fine partita

Il Milan vince contro il Torino (3-2): le voci del post partita
Il Milan vince contro il Torino (3-2): le voci del post partita - https://twitter.com/GazzettaWorld

Il Milan vince 3-2 sul Torino alla prima di campionato: una tripletta di Bacca (39′, 50′, 62′) spiana la strada ai rossoneri, che rischiano nel finale la grande beffa, con Belotti che sbaglia un rigore al 95'.

Montella: "Sono molto soddisfatto della mia squadra"

Il tecnico rossonero ha commentato così in conferenza stampa il buon esordio dei suoi ragazzi: "Soddisfatto per come la squadra abbia portato avanti il lavoro nel precampionato e per come l'abbia messa in pratica oggi. Il Torino è una squadra molto preparata, abbiamo lavorato bene nel possesso palla, abbiamo creato tanto nel primo tempo. Possiamo ovviamente migliorare nella finalizzazione. Nella ripresa abbiamo iniziato con meno continuità, col passare dei minnuti la squadra ha perso armonia, abbiamo subito pure un inforunio importante. La squadra era molto stanca. C'è stata una bella prestazione, oggi bisognava vincere". 

Bacca e la sua tripletta: "C'è stata la possibilità che potesse andare via- ha sottolineato il tecnico rossonero- l'ho trattato come un giocatore del Milan prima della tournee, lui all'inizio non l'aveva capito, poi si è allenato di più a Milanello e l'abbiamo avuto in discrete condizioni". E  ancora, su Bertolacci: "Non si sa ancora nulla, forse solo una botta". Niang: "Pare non ci sia stata espulsione"Bonaventura: "L'ho tolto perchè aveva dato tanto, mi servita un giocatore come Bertolacci e l'abbiamo perso dopo pochi minuti e ci siamo trovati con un centrocampo male assortito. Ci siamo abbassati troppo". Chiusura su Galliani e Berlusconi: "Il presidente è vicino alla squadra, anche in questa fase, qualche consiglio lo da sempre dove migliorare la squadra. C'è stata una telefonata di complimenti"

https://twitter.com/GazzettaWorld
https://twitter.com/GazzettaWorld

Mihajlovic: "Donnarumma? Se l'avessi saputo non l'avrei fatto esordire l'anno scorso"

Sinisa Mihajlovic alla prima stagionale perde in quello che l'anno scorso era il suo stadio: "Penso che abbiamo giocato a viso aperto e che a lunghi tratti abbiamo dominata la gara -ha commentato a fine gara ai microfoni di Sky- Il risultato è bugiardo, nel calcio vince chi concretizza le azioni e noi abbiamo sbagliato le nostre, concedendo qualcosa di troppo dietro. Sui tre gol abbiamo commesso evidenti errori. Ma non mi va di rimproverare nulla ai ragazzi perchè hanno dato tutto sino alla fine: sono orgoglioso perchè si è visto il cuore Toro". 

E ancora: "Donarrumma? Se sapevo che sarebbe andata cosi, non l'avrei fatto salire l'anno scorso (ride, ndr). Belotti? Anche dopo la partita sono andato subito da lui per rincuorarlo, era un po abbattuto, sicuramente il prossimo rigore non lo tirerà lui (ride, ndr). Sassolino con il Milan? Io penso di aver detto tutto in settimana, non cerco rivincite. Ho lasciato qui tanti amici, certo io mio ritorno a San Siro sarebbe stato bello se avessi pareggiato".

https://twitter.com/GazzettaWorld
https://twitter.com/GazzettaWorld