Milan, visite e firma per Pasalic. Pastorello su Twitter: "Aspettate a giudicarlo"

Il giovane centrocampista croato ha iniziato questa mattina le visite mediche presso la clinica La Madonnina.

Milan, visite e firma per Pasalic. Pastorello su Twitter: "Aspettate a giudicarlo"
Mario Pasalic, tuttosport.com

Mario Pasalic è arrivato a Milano nel tardo pomeriggio di ieri e questa mattina ha iniziato le visite mediche che dovrebbero portare alla firma del contratto con il Milan. Operazione chiusa da Galliani, insieme all'agente del giocatore Federico Pastorello, con la formula del prestito secco per 1 milione di euro. Con il suo arrivo il mercato del Milan potrebbe considerarsi chiuso da quello che filtra.

Poco conosciuto dal grande pubblico Pasalic, anche perchè gli ultimi sei mesi li ha trascorsi lontano dal campo per problemi alla schiena. Infortuni che rendono ancora più importanti le visite mediche che per questo motivo potrebbero durare un po' di più rispetto alla normale prassi. Il Milan vuole avere la certezza assoluta che la schiena di Pasalic sia completamente a posto e non dia più noie in futuro al giocatore. Una situazione di incertezza che ha alimentato già le ironie e i commenti sarcastici dei tifosi del Milan. A fare un po' di chiarezza, sul proprio profilo ufficiale di Twitter, ci ha provato l'agente del croato, Federico Pastorello, con questo messaggio: "E' un 1995 con già un centinaio di presenze ed almeno 30 goal tra Croazia, Spagna e Francia nelle massime serie. Fisicamente ha avuto un problema alla schiena già risolto vari mesi fa. Prima di criticare giudicatelo una volta visto in campo. Grazie."

Pasalic quindi potrebbe essere l'ultimo rinforzo per il centrocampo di Vincenzo Montella, quello che è sicuro già ora è che quasi tutti i rinforzi del Milan in questa sessione estiva di mercato non erano le prime scelte del nuovo allenatore. Una situazione abbastanza difficile da spiegare, ma con cui Montella dovrà convivere almeno fino al mercato di Gennaio. Con un Pasalic in più da scoprire come alternativa per la propria linea mediana.