Milan ai cinesi, Sino Europe conferma: "Il closing entro la fine dell'anno"

Il fondo costituito per raccogliere i milioni legati all'acquisto del Milan ha confermato a Bloomberg le tempistiche dell'affare.

Milan ai cinesi, Sino Europe conferma: "Il closing entro la fine dell'anno"
Silvio Berlusconi e Han Li, pianetamilan.it

Le voci e le indiscrezioni sul passaggio storico del Milan in mani cinesi non si sono mai interrotte dal momento in cui questa storia è emersa e si è iniziato a seguirla con grande e meticolosa attenzione. Quando, però, ad esporsi è un sito autorevole e riconosciuto per la sua competenza come Bloomberg, allora le informazioni riportate acquisiscono un peso diverso.

Il portale americano è riuscito ad entrare in contatto con alcuni membri della cordata pronta a prendersi la maggioranza del Milan, dopo aver versato nelle casse di Fininvest la caparra da 100 milioni di euro, come previsto e sottoscritto nel contratto firmato dalle parti all'inizio di Agosto. In più Sino Europe Sports, il fondo costituito per l'acquisto delle quote rossonere, nonchè firmatario del contratto di acquisizione, ha inviato a Bloomberg una breve mail per fare il punto della situazione: "Siamo nella fase finale di acquisizione e abbiamo fornito informazioni sul progetto ai partner finanziari esistenti a alle altre parti interessate, come parte del processo di chiusura che sarà completato alla fine di quest'anno. L'acquisizione di fondi sarà interamente in essere allo stesso tempo." Qualcuno insiste parlando di uno slittamento di un mese per il closing, ma chi segue da vicino questa storia dall'inizio assicura che al momento rimangono i primi 15 giorni di Novembre il momento da tenere sotto stretta sorveglianza per lo storico evento.

Berlusconi e Yonghong Li, fcinter1908.it
Berlusconi e Yonghong Li, fcinter1908.it

Bloomberg, inoltre, ha svelato quelle che sarebbero alcune delle intenzioni della nuova proprietà. Ci sarebbe la valutazione concreta della costruzione di un nuovo stadio di proprietà da rendere interamente del Milan, è confermata la quotazione della società in una borsa cinese, fatto che potrebbe portare, secondo quanto riferito, il valore del clun fino alla stratosferica cifra di 2,9 miliardi di euro, sui livelli di Manchester United e Real Madrid per intendersi. Una mossa portata avanti anche per invogliare altri investitori ad entrare nella cordata. La ricerca di partner economici prosegue, ma dalla Cina fanno sapere di non essere assolutamente preoccupati e che tutto sta procedendo come da programma. Ultimo punto svelato da Bloomberg l'intenzione di raddoppiare il fatturato del Milan grazie a merchandising e sponsorizzazioni in Estremo Oriente per arrivare a 500 milioni di ricavi ogni anno.