Milan, verso il Chievo Montella pensa a Sosa e Lapadula dal primo minuto

Il tecnico rossonero deve far fronte all'assenza di Montolivo e alle condizioni fisiche di Carlos Bacca, al rientro dal Sudamerica.

Milan, verso il Chievo Montella pensa a Sosa e Lapadula dal primo minuto
Sosa e Lapadula, calciomercato.com

Nella giornata di oggi Vincenzo Montella è pronto a ritrovare tutti i vari giocatori impegnati con le nazionali nelle qualificazioni ai prossimi Mondiali di Russia 2018. Il tecnico rossonero può così iniziare a pensare e provare in maniera concreta le soluzioni da opporre al Chievo di Maran Domenica sera al Bentegodi.

Ad oggi sembrano essere due i nodi principali da sciogliere a Milanello legati alla formazione. Il primo fosse dipeso dalla volontà dello stesso Montella non si sarebbe dovuto neanche porre perchè anche pubblicamente l'Aeroplanino ha rimarcato l'importanza che aveva Montolivo all'interno di questo Milan. Il capitano rossonero, però, ha di fatto già concluso la propria stagione e in attesa del mercato di Gennaio bisogna arrangiarsi con quel che si ha a disposizione. L'idea di schierare subito Manuel Locatelli dal primo minuto, sebbene sostenuta da più parti, potrebbe non essere intrapresa da subito da Montella che non vuole bruciare un ragazzo la cui crescita graduale sta proseguendo nel migliore dei modi. A Verona, quindi, dovrebbe toccare a Sosa davanti alla difesa. Una soluzione su cui Montella lavora sin da questa estate con l'argentino a Milanello e che in questo momento sembra essere il tampone per la falla che si è venuta a creare. Nelle due amichevoli, con Bournemouth e Chiasso, in cui ha giocato in quella posizione dall'inizio l'argentino non ha entusiasmato, ma Montella è pronto a dargli un'altra occasione.

Gianluca Lapadula, 90min.com
Gianluca Lapadula, 90min.com

L'altro ballottaggio riguarda l'attacco e il ruolo di centravanti. Carlos Bacca è rientrato dal Sud America, ma su di lui potrebbero pesare i chilometri percorsi e i minuti giocati con la Colombia. In più El Peluca ha spesso fatto vedere di patire, specie a livello fisico, le partite immediatamente dopo gli impegni con la Nazionale. Se nelle ultime settimane Luiz Adriano sembrava essere diventato la prima alternativa all'ex Siviglia, con tanto di titolarità contro il Sassuolo, queste due settimane e l'amichevole di Chiasso hanno forse permesso a Gianluca Lapadula di scalare posizioni importanti se non decisive nella testa di Montella. Contro gli svizzeri sono arrivate una doppietta e tante giocate utili per la squadra da attaccante centrale del tridente rossonero. I ben informati da Milanello confermano che Montella sta valutando con molta attenzione l'ipotesi di lanciare l'ex Pescara dal primo minuto. Contro una difesa fisica e rognosa come quella del Chievo la sua esuberanza atletica, grazie ad una condizione in crescita come confermato dallo stesso attaccante, potrebbe risultare molto preziosa.