Milan, il punto sugli infortunati. Tempi ancora lunghi per Bertolacci e Mati Fernandez

In casa rossonera Vincenzo Montella dovrà avere ancora un po' di pazienza prima di rivedere in campo i due centrocampisti.

Milan, il punto sugli infortunati. Tempi ancora lunghi per Bertolacci e Mati Fernandez
Andrea Bertolacci, pianetamilan.it

In casa Milan la situazione di classifica sorride e tutto l'ambiente sembra stia ritrovando serenità dopo una serie di stagioni che tutto hanno avuto meno che un clima tranquillo e rilassato. Montella sta provando a costruire una squadra tipo su cui puntare con continuità, anche se al tecnico non dispiacerebbe avere qualche alternativa di qualità in più, soprattutto a centrocampo.

A guardare la rosa messa a disposizione del tecnico i centrocampisti, a livello numerico non mancano, ma fino a questo momento i vari Sosa, Pasalic, Poli hanno avuto poco spazio nelle rotazioni di Montella. A ben vedere ci sono anche un paio di assenze di lungo corso che avrebbero potuto garantire un' ulteriore allungamento della panchina e delle scelte a disposizione del tecnico rossonero. Andrea Bertolacci è uno di questi nomi. Il centrocampista ex Genoa ha giocato per pochissimi minuti contro il Torino all'esordio a San Siro prima di infortunarsi ed essere costretto ad uscire dal campo. Si parlava di un mese circa di stop, ma a metà Ottobre di Bertolacci non ci sono ancora notizie certe. Il centrocampista si trova ancora a Roma, a Villa Stuart, per continuare la prima parte delle terapie che dovrebbero portarlo al rientro in campo. Lo stesso Montella in conferenza stampa ha ammesso che per rivedere in campo Bertolacci bisognerà ancora aspettare un po' di tempo.

Mati Fernandez, emol.com
Mati Fernandez, emol.com

Un altro giocatore che ancora non ha potuto mettersi in mostra a Milanello è quel Mati Fernandez arrivato come alternativa di qualità per la mediana nell'ultimo giorno di calciomercato. Il nazionale cileno, però, si è infortunato proprio durante un impegno con il Cile. Un problema muscolare anche in questo più difficile da risolvere rispetto a quanto inizialmente preventivato. Anche per lui Montella ha parlato di un recupero più lento di quanto inizialmente preventivato. Attesa quindi che si prolunga, con l'allenatore rossonero che non può iniziare a lavorare con Mati, conosciuto dai tempi di Firenze, per inserirlo nel migliore dei modi all'interno dei meccanismi di questo Milan. Una squadra che sembra stia iniziando a girare, ma a cui non farebbe male avere ulteriori alternative in un reparto chiave come quello di centrocampo, già colpito dalla lunga assenza di Riccardo Montolivo.