Perisic rovina la festa, ma va bene così: il Milan è secondo in classifica

La doppietta di Suso non basta al Milan: pari Inter nel recupero con Perisic. I rossoneri non riescono a scavalcare la Roma in classifica ma solo ad agganciarla (entrambe a 26 punti).

Perisic rovina la festa, ma va bene così: il Milan è secondo in classifica
https://twitter.com/acmilan

Va bene così. Il pareggio è un risultato che lascia sicuramente l’amaro in bocca a questo Milan: rossoneri che passano in vantaggio due volte con Suso, l'Inter però risponde prima con Candreva e poi, nel finale, con un gol di Perisic. 2-2, il risultato più giusto.

Con questo pareggio, il Milan raggiunge la Roma al secondo posto a quota 26 punti, a meno 7 dalla capolista Juventus, quasi in fuga. Dopo 13 gare i rossoneri restano in corsa per un posto in Champions League. Questa non è più casualità. Questa è realtà. 

https://twitter.com/acmilan
https://twitter.com/acmilan

LA PARTITA

Un derby ricco di emozioni, in una splendida cornice di pubblico. 

L'Inter inizia meglio del Milan ed ha qualche occasione in più per andare in vantaggio: grande pressing iniziale della squadra di Pioli. Milan meno bello del solito ma molto più cinico: gli uomini di Montella difendono piuttosto basso, lasciano l’iniziativa all’Inter e colpiscono poi in contropiede.

Ci pensa Suso con una doppietta a mettere la gara sui binari giusti per i "padroni di casa".

https://twitter.com/acmilan
https://twitter.com/acmilan

Questo Milan propone un calcio più difensivo e verticale, ma efficace. Ma questa Inter lotta fino alla fine: i rossoneri sono letteralmente gelati da Perisic all’ultimo minuto. Il Milan culla il sogno della vittoria e del secondo posto solitario alle spalle della Juventus, ma esce comunque promosso dal derby. 

IL COMMENTO

Il Milan non sfrutta la sconfitta della Roma contro l'Atalanta per piazzarsi da solo al secondo posto, la rete di Perisic in pieno recupero regala il primo punto a Pioli da tecnico nerazzurro e il pareggio all'Inter. 

Vincenzo Montella è molto orgoglioso del lavoro della sua squadra. Questo gruppo ha vinto contro con Juventus, Torino e Lazio, pareggiato con Inter e Fiorentina. E' vero, contro Genoa, Udinese e Napoli ha girato a vuoto, ma la classifica per il momento sorride.  

Questo Milan vuole continuare a stupire, il progetto c'è, l'allenatore anche e la voglia pure. Forse l'ultimo derby dell'era Berlusconi (il closing è previsto per il 13 dicembre ndr). E va bene così. 

https://twitter.com/acmilan
https://twitter.com/acmilan