Berlusconi vorrebbe tenersi il Milan, ma ci sono 420 milioni di ragioni per dire no

Il rinvio del closing per la cessione del club rossonero ai cinesi sembra essere ormai scontato. Interessanti le parole del presidente del Milan a riguardo..

Berlusconi vorrebbe tenersi il Milan, ma ci sono 420 milioni di ragioni per dire no
Berlusconi vorrebbe tenersi il Milan, ma ci sono 420 milioni di ragioni per dire no

In casa Milan prosegue l'avvicinamento verso il closing: ufficialmente al momento Fininvest e Sino Europe stanno lavorando per il 13 dicembre, ma in via ufficiosa sta prendendo sempre più piede un possibile rinvio a gennaio. In questo momento, non è ancora sicuro che arrivino in tempo le autorizzazioni dalla Cina per lo spostamento dei capitali. 

Il fondo cinese non ha ancora chiesto formalmente un rinvio del closing, ma ha ringraziato Berlusconi con un comunicato ufficiale "per le sue parole e conferma il proprio forte impegno a concludere la trattativa nel più breve tempo possibile". Se le autorizzazioni dal Governo cinese non dovessero arrivare entro questa settimana, la chiusura della trattativa, il cosiddetto closing, verrebbe posticipata di 40/45 giorni. 

Ricordiamo che la cordata cinese ha già versato la caparra da 100milioni di euro nelle casse di Fininvest, ma, qualora il closing dovesse essere rimandato, la Sino-Europe dovrebbe versare un'ulteriore garanzia per il proseguo dell' operazione: secondo Il Giornale, la richiesta di Fininvest è di 100 milioni di euro, mentre i cinesi sono disponibili a versarne 80. Il problema toccherebbe anche il mercato invernale: Fassone e Mirabelli sono in giro per l'Europa in cerca di innesti per il mercato di riparazione, ma, quasi sicuramente, dovranno fare i conti con un budget ridotto..

Berlusconi: "Abbiamo rifiutato offerte per Donnarumma, De Sciglio e Romagnoli. Sono il nostro futuro".

Ieri Silvio Berlusconi è intervenuto a Premium Sport parlando proprio del closing: "Conosco la burocrazia cinese, so che ci sono tempi molto lunghi per ottenere le autorizzazioni. Mi sono permesso di parlare con i dirigenti Finivest. Se il giorno fissato il closing non fosse raggiungibile a causa delle autorizzazioni e ci fosse la dimostrazione dalle banche dell'esistenza di questi soldi che restano da versare, potrebbero dare tempo in più di un mese, un mese e mezzo" Sui cinesi: "Ho incontrato il soggetto principale di questa coalizione, mi ha dato assolutamente l'impressione di essere una persona seria, intelligente, informata e tifoso del Milan da sempre. Il Milan in Cina ha 243 milioni di simpatizzanti. Ci hanno fatto i nomi degli altri che saranno con lui nella società, dalle informazioni che le banche ci hanno dato sembrano delle persone su cui contare". 

Silvio Berlusconi, dopo il passaggio di consegne, sarà il presidente onorario del Milan? "Loro mi hanno chiesto di continuare ad essere a tutti gli effetti il presidente del Milan. Non conoscendo approfonditamente questi soci è un rischio che non si può facilmente assumere, ho risposto magari presidente onorario. Se vogliono approfittare della mia esperienza non possono vedermi solo come frontman, devono anche consentirmi di dare frutto a questa esperienza, dicendo sì e no a questo e quel giocatore, avendo la possibilità di una discussione con gli allenatori come ho sempre fatto in questi 30 anni". In chiusura una battuta sulle offerte per i giovani del Milan: "Ci sono arrivate delle richieste per Donnarumma, De Sciglio e Romagnoli. Ma abbiamo detto no perché è su questi giovani che il Milan vuole costruire il suo futuro di vittorie".