Milan, blindato Bonaventura: manca solo l'ufficialità

Via libera cinese al rinnovo del centrocampista rossonero. L'extra fino a giugno diviso in due con Fininvest. Ingaggio raddoppiato 1 a 2 milioni.

Milan, blindato Bonaventura: manca solo l'ufficialità
Giacomo Bonaventura - Getty images

Giacomo Bonaventura ed il Milan, un amore che continua: nella giornata di ieri, dopo un iniziale dissacordo a causa dell’aumento di stipendio proposto al calciatore, come scrive l'edizione odierna della Gazzetta dello Sport, è arrivato il via libera da parte della cordata cinese. 

Dunque, dopo l'accordo trovato tra Adriano Galliani e Mino Raiola nei giorni scorsi, è arrivato l’ok della Sino-Europe Sports. All’apertura ufficiale del mercato, nei giorni successivi al rientro dell'ad rossonero dal viaggio lavorativo in Brasile, ci sarà il tanto atteso annuncio: il contratto di Bonaventura sarà prolungato dal 2019 al 2020, cioè un anno in più rispetto all’attuale scadenza, e l’ingaggio sarà raddoppiato da 1 a 2 milioni di euro netti annui. Con i premi, individuali e di squadra, l’ingaggio potrà toccare fino a 2,5 milioni.

Sono stati anche risolti anche ulteriori problemi economici, che riguardano l’ingaggio che l'ex atalantino avrebbe dovuto percepire per la seconda parte della stagione attuale: sempre secondo la rosea, il centrocampista rossonero avrebbe dovuto raddoppiare il proprio ingaggio già dal 1° luglio, ma così non è stato a causa della trattiva per la cessione del Milan. Il calciatore ha perso dei soldi che gli saranno riconosciuti nei prossimi sei mesi, per un totale di mezzo milione di euro netto (uno lordo) extra che sarà diviso a metà tra attuale proprietà e cordata cinese. 

Un aumento sicuramente meritato vista l'importanza che il giocatore ricopre in rosa. Giacomo Bonaventura è un elemento fondamentale per il Milan di Vincenzo Montella, oltre ad essere un punto di riferimento per i compagni. E con questo aumento di stipendio, Jack vedrà premiate le sue grandi prestazioni da quando veste la maglia rossonera. Archiviato questo primo prolungamento, ora in via Aldo Rossi si tratterà per i rinnovi di Suso e Donnarumma.