Milan, ancora bello a metà e sabato arriva il Napoli

Il Milan rimonta due gol nella ripresa e conquista un prezioso punto.

Milan, ancora bello a metà e sabato arriva il Napoli
Milan - Getty images

Quella di ieri sera è sembrato molto un remake del match di Coppa Italia di giovedì a San Siro: cinque giorni fa il Milan ha passato il turno per 2-1.

All'Olimpico, nel posticipo della 20esima, il Torino si è portato sul doppio vantaggio nel corso del primo tempo sbagliando anche un rigore con Ljajic, poi i rossoneri sono riusciti a rimontare il risultato. Una rimonta che ricorda quella di Coppa Italia anche se, al Milan ha portato un solo punto anziché una vittoria.

Carlos Bacca - getty images
Carlos Bacca - getty images

LA PARTITA IN UN MINUTO

Ancora una volta il Milan, gioca un pessimo primo tempo. La squadra di Montella non è scesa in campo ed ha rischiato di andare sotto di tre reti se il solito Donnarumma non avesse parato un rigore a Ljalic. Il rigore ha dato il via alla riscossa della squadra milanista, già perchè la determinazione di questi ragazzi è venuto fuori: questa squadra sa soffrire, ma in qualche modo, riesce a rimanere attaccata alla partita. Non sprofonda e rinasce nella ripresa cambiando totalmente marcia ed ha recuperato una partita che sembrava essere ormai persa grazie alle reti di Bertolacci e Bacca. Il Milan è riuscito a non perdere e a portare a casa un punto d'oro per come si era messa la partita.

COMMENTO

Però Montella dovrà analizzare bene quello che succede alla sua squadra perchè non si può concedere sempre un tempo agli avversari. Il Milan ha infatti iniziato male la gara, subendo la formazione dell'ex Sinisa Mihajlovic, ma poi ha reagito e ha dimostrato ancora una volta di non abbattersi mai.

I rossoneri devono mettere in campo subito la concentrazione e la cattiveria viste nella ripresa se vogliono conquistare un posto nell'Europa che conta. E' vero, il pareggio è stato una battuta d’arresto in ottica Champions League e sabato arriva il Napoli di Sarri. Un successo contro gli azzurri sarà fondamentale per non perdere il treno dell'Europa. Ma servirà partire subito con la marcia giusta. 

Donnarumma - quotidiano.net
Donnarumma - quotidiano.net