Milan, ufficiale il prestito di Deulofeu: con lo spagnolo Montella ha una freccia in più nel suo arco

Dopo un lungo tira e molla, Gerard Deulofeu può considerarsi a tutti gli effetti un calciatore del Milan. Il club di Via Aldo Rossi, che ha inseguito a lungo lo spagnolo scuola Barcellona, ha ufficializzato attraverso un comunicato ufficiale l'arrivo dell'esterno d'attacco. La formula raggiunta con l'Everton, è quella del prestito secco: Deulofeu dunque, sarà rossonero fino al prossimo giugno.

Milan, ufficiale il prestito di Deulofeu: con lo spagnolo Montella ha una freccia in più nel suo arco
Gerard Deulofeu insieme ad Adriano Galliani, mostra la maglia rossonera. Fonte foto: acmilan.com

Dopo il comunicato prima pubblicato sui social e poi rimosso per volere dell'Everton, ora non ci sono più dubbi: Gerard Deulofeu è un nuovo calciatore del Milan. A confermare la notizia, già certa dalla serata di ieri, è arrivato anche il comunicato - stavolta ufficiale e definitivo - del club di Via Aldo Rossi: "AC Milan comunica di aver acquisito dall’Everton FC a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2017, il diritto alle prestazioni sportive di Gerard Deulofeu".

Deulofeu in azione a Milanello. Fonte foto: acmilan.com
Deulofeu in azione a Milanello. Fonte foto: acmilan.com

Con questo virgolettato, breve ed esaustivo, i rossoneri chiudono un mercato invernale senza colpi ad effetto; un mercato che di fatti, è stato fortemente condizionato dalla trattativa in via di definizione con la Sino Europe Sports, cordata cinese che a meno di clamorosi imprevisti è sul punto di acquisire il club di Silvio Berlusconi
In attesa dei soldi provenienti dal lontano Oriente, Vincenzo Montella si è dovuto accontentare dei saldi di metà stagione, saldi che nonostante tutto, hanno portato dalle parti di Milanello un calciatore di indubbie qualità tecniche. 
Deulofeu appunto è l'ultimo colpo dei rossoneri, in leggera flessione di risultati in questo avvio di anno nuovo. Montella, che da tempo aveva espresso la volontà di allenare il ragazzo scuola Barcellona, è stato accontentato da Adriano Galliani, abile nel rintracciare il profilo che più di tutti si avvicinava a quello desiderato. Con Deulofeu, calciatore che fa della rapidità di movimento e dell'uno contro uno la sua forza principale, Montella potrà disporre di una valida alternativa a Suso, anch'esso in leggera flessione in questo 2017.

Inoltre, nel caso in cui la scommessa Deulofeu - calciatore dotato di enormi potenzialità tecniche che nel corso della sua breve carriera non ha ancora mostrato con continuità - si rivelasse vincente, Montella potrebbe anche rievocare un esperimento tattico che invece, era stato costretto ad abbandonare per cause di forza maggiore. 
Il tecnico dei rossoneri, infatti, ha fatto capire in modo esplicito che Suso, per posizionamento oltre che per doti tecnico tattico, potrebbe tranquillamente ricoprire la posizione di mezz'ala destra nel centrocampo a tre del Milan
Questa suggestione, tramutata in realtà nell'amichevole che il Milan disputò con il Bournemouth lo scorso settembre, potrebbe realizzarsi solo nel caso in cui Deulofeu garantisse un rendimento paragonabile a quello del connazionale ex Reds sull'out destro. Le caratteristiche tecniche sono simili, così come la statura, il piede preferito e le movenze. 

Gerard Deulofeu si allena già con il Milan. Fonte foto: acmilan.com
Gerard Deulofeu si allena già con il Milan. Fonte foto: acmilan.com

In più, con Suso spostato sulla linea di centrocampo, i rossoneri andrebbero ad accrescere in modo notevole la qualità tecnica della mediana, anche con il Napoli, non più tardi di tre giorni fa, priva di idee e intuizioni. Per il momento, lo spostamento del 'Cardellino' sulla linea di mezzeria è solo una suggestione di difficile realizzazione.
Ora però, spetta soprattutto a Deulofeu - che si vestirà di rossonero fino al 30 giugno del 2017 - dimostrare quello che nel corso di queste ultime stagioni non è stato: un calciatore decisivo, devastante nell'uno contro uno, e in grado di far vacillare le difese avversarie. Se l'intuizione si rivelerà giusta, Montella dovrà far spazio ad una nuova e appuntita freccia nel proprio arco.