Milan, Galliani conferma: "Per Ocampos manca solo l'ok del Marsiglia"

Uscendo da Casa Milan, Adriano Galliani conferma che l'arrivo di Ocampos è questione di dettagli minimi.

Milan, Galliani conferma: "Per Ocampos manca solo l'ok del Marsiglia"
Adriano Galliani, eurosport.com

Lucas Ocampos e il Milan sono veramente molto vicini a dirsi si, anche se solo per i prossimi sei mesi. Il profilo dell'esterno argentino del Genoa è quello individuato dalla società e sa Adriano Galliani per sostituire Niang, appena volato in Premier League al Watford di Mazzarri. Una trattativa veloce quella per Ocampos, solo piccoli passi separano l'argentino dai rossoneri.

Perché vadano a posto sembra sia solo questione di tempo, ma intanto  Galliani ha voluto fare il punto della situazione uscendo dagli uffici di Casa Milan: "Novità? No, il Marsiglia non ha ancora risposto. Tra Milan e Genoa l'accordo c'è, manca l'ok del Marsiglia quindi aspettiamo. Dispiace per Niang? E' andato in prestito, vediamo." Come mai c'è anche il Marsiglia in questa storia? I francesi sono i proprietari del cartellino di Ocampos, visto che il Genoa ha acquistato in estate l'argentino in prestito con diritto di riscatto. Fra Preziosi e Galliani non ci sono stati problemi nel trovare l'accordo e in mattinata l'agente del giocatore è stato avvistato a Casa Milan. Due ore di incontro per chiudere l'accordo economico con i rossoneri per i prossimi sei mesi. Genoa, Ocampos e Milan sono quindi d'accordo su ogni aspetto della questione. Sarà un prestito secco da sei mesi, poi a Giugno, nel caso, ci sarà tempo e modo per sedersi e riparlarne.

Per andare alle visite e alle firme serve l'ultimo via libera dalla Francia. La logica vuole possa arrivare già all'inizio della prossima settimana. Il Marsiglia, infatti, è impegnato nell'anticipo di Ligue 1 in casa contro il Montpellier. E nel weekend di campionato è difficile che Milan e Genoa possano essere concentrate su questioni extra campo, anche perché il momento di entrambe le squadre e la classifica richiedono risultati e punti alla svelta. Da settimana prossima, poi, tutti saranno liberi di concemtrarsi sulla chiusura di un affare che non sembra dover riservare particolari sorprese dell'ultimo momento,