Ocampos si presenta: "Milan la squadra più grande del mondo". Mati rifiuta la Cina, Galliani pensa al centrocampo

Prime parole per il nuovo acquisto rossonero. Il cileno, intanto, rifiuta offerte cinesi e vuole convincere i rossoneri.

Ocampos si presenta: "Milan la squadra più grande del mondo". Mati rifiuta la Cina, Galliani pensa al centrocampo
Lucas Ocampos, prime parole rossonere (Fantamagazine)

Arrivano oggi, ai microfoni di Milan TV, le prime parole ufficiali di Lucas Ocampos, nuovo acquisto rossonero, arrivato in prestito dal Marsiglia. L'ala argentina, 14 presenze e 3 reti in questa stagione, è stato interrogato dal canale tv ufficiale rossonero riguardo il suo arrivo a Milanello, rispondendo così: "Sono molto contento, è un gran passo in avanti per la mia carriera. Sono davvero molto contento di giocare nel Milan e non vedo l’ora di giocare la mia prima partita". Qualche domanda poi, riguardo i suoi primi mesi in Italia, e sulla Serie A: "Sono stato bene in questi sei mesi al Genoa, mi piace molto il campionato italiano perché ritengo che sia molto competitivo. Mi piace davvero tanto”.

L'ex Genoa, prosegue poi parlando del Milan e delle sue possibili posizioni in campo: "So che il Milan è la squadra più grande del mondo. La verità è che essere qui oggi è un grande piacere. La mia posizione in campo la deciderà l’allenatore, però nasco sulla fascia. Io comunque  giocherò dove Montella mi dirà di giocare. L’importante sarà essere utile alla squadra”.  Qualche parola, infine, riguardo la sua condizione fisica, il "derby" personale contro la Sampdoria e il suo prossimo numero di maglia: "Fisicamente sto bene, ho giocato con il Genoa fino ad ora e mi sono allenato con costanza. Non sono preoccupato. Dopo sei mesi al Genoa, considero la sfida contro la Sampdoria molto bella e importante. Vorrei prendere l’undici, spero sia disponibile".

Non solo le parole di Ocampos, però, caratterizzano questo ultimo giorno di mercato per il Milan e per Galliani. I rossoneri sono infatti a caccia di nuove soluzioni per il centrocampo, in seguito all'infortunio di Bonaventura. Tante le ipotesi sondate nelle ultime ore, ma due sembrano essere le più plausibili, ovvero Giaccherini e Cigarini. Se per il primo De Laurentiis sembrerebbe aver rifiutato la prima offerta di prestito gratuito, la seconda scelta potrebbe essere la più percorribile: il centrocampista della Sampdoria infatti, potrebbe essere il giusto colpo low cost per il centrocampo rossonero, ma ci sono molti dubbi riguardo la sua condizione fisica e sul reale apporto che potrebbe dare alla causa rossonera. Il Milan non deve guardare solo all'esterno. E' infatti notizia delle ultime ore il rifiuto di Mati Fernandez a due allettanti offerte arrivate dalla Cina: il centrocampista cileno del Milan, arrivato in estate con la formula del prestito con diritto di riscatto, vuole recuperare al 100% dai suoi problemi fisici per provare a convincere Montella a puntare su di lui anche per il futuro. 

Ultima ipotesi in entrata, ma non per importanza, è Davide Santon. Il terzino dell'Inter non vive una felice situazione nello spogliatoio nerazzurro, e i rossoneri sembrerebbero aver mostrato un timido interesse per il prestito gratuito del terzino scoperto da Mourinho, per tamponare temporaneamente il buco lasciato dall'infortunio occorso a De Sciglio in seguito al brutto intervento di domenica da parte di De Paul. Staremo a vedere nelle prossime ore come si muoveranno i rossoneri, ma una cosa è certa: il mercato del Milan non è ancora chiuso.