Milan e la squadra che verrà: l'obiettivo è trattenere i 4-5 giocatori chiave

In casa rossonera si pensa già al mercato estivo, ma prima bisogna rinnovare i contratti di 4/5 giocatori chiave per Montella

Milan e la squadra che verrà: l'obiettivo è trattenere i 4-5 giocatori chiave
Milan e la squadra che verrà: l'obiettivo è trattenere i 4-5 giocatori chiave - calciomercato.com

Arrivano nuove interessanti novità in vista del closing tra Fininvest e Rossoneri Sport Investment Luxembourg per la cessione del 99,93% delle quote azionarie del club rossonero. Ieri è arrivata la conferma ufficiale della convocazione dell'Assemblea dei Soci a Casa Milan per venerdì 14 aprile dove tra gli ordini del giorno ci sono: la ratifica sull’operato degli amministratori uscenti, la nomina del nuovo consiglio di amministrazione e del nuovo collegio sindacale e la modifica di alcuni articoli dello statuto attualmente in vigore.

Qual'ora il closing dovesse avvenire, la nuova dirigenza potrebbe basarsi su un discreto budget (100/150 milioni ndr) per rinforzare la rosa di Montella. Ormai, Marco Fassone e Massimo Mirabelli sono già al lavoro da diversi mesi alla ricerca di talenti da portare in rossonero (Tuttosport rivela che Sead Kolasinac, terzino dello Schalke 04, ha già dato la sua parola all'ad rossonero ndr).

Secondo la Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina, Yonghong Li e l’ad Marco Fassone, coloro che gestiranno il Milan, hanno intenzione di trattenere 4-5 giocatori che rappresentano il presente e il futuro del Milan. La rosea non fa i nomi, ma possiamo immaginare che tra questi ci siano Gigio Donnaruma, De Sciglio e Suso. Si lavorerà anche sulla conferma dell’ottimo Geri Deulofeu, sorpresa di questo 2017. In particolare con lo spagnolo ex Liverpool c'è già l'accordo di massima per il rinnovo fino al 2021. Il loro rinnovo sarà discusso dopo il 14 aprile.  Di pari passo c'è anche una clausola tra Elliot e Rossoneri Sports Investment Lux ovvero che il valore del club non dovrà subire nemmeno il più piccolo decremento. In parole povere significa che il valore della rosa non potrà mai diminuire rispetto a quello attuale. Quindi se qualche giocatore partirà dovrà arrivare qualcun altro di almeno pari valore.