Milan, le possibili soluzioni offensive per cercare di segnare di più

Vincenzo Montella potrebbe pensare a qualche alternativa per essere più efficace in zona gol

Milan, le possibili soluzioni offensive per cercare di segnare di più
Vincenzo Montella, corrieredellosport.it

Il Milan di Vincenzo Montella ha vinto diverse partite di questo campionato con un solo gol scarto e spesso con il risultato di 1-0. Risultato che può essere letto in diverse maniere, tralasciando l'analisi dell'intera gara in sè, comunque fondamentale per interpretare poi un risultato. Restando ai numeri l'1-0 evidenzia da un lato una buona fase difensiva, dall'altro, però, anche una capacità di trovare la rete non da attacco atomico diciamo così. Tanti i motivi dietro questo dato, come ad esempio una qualità della manovra offensiva che non sempre, per usare un eufemismo, riesce a mettere in condizione gli attaccanti di cercare la porta.

Nella settimana che porta alla sfida interna contro il Palermo, Montella starebbe pensando a qualche variazione rispetto al 4-3-3 con cui il tecnico ha plasmato il suo Milan. Impossibili stravolgimenti dal punto di vista degli interpreti, si potrebbe pensare a qualche variazione a livello di posizionamento in campo per provare ad invertire la tendenza offensiva. Una soluzione auspicata da più parti è quella del passaggio al 4-4-2 con in campo nello stesso momento sia Bacca che Lapadula per dare più peso all'attacco rossonero. La controindicazione è subito evidente e cioè che in questo modo non ci sarebbero soluzioni dalla panchina nel ruolo di centravanti per cambiare a partita in corso. D'altro canto, però, il colombiano potrebbe giovare del lavoro dell'ex Pescara come mostrato in alcuni spezzoni giocati insieme nel corso di questo campionato. Bisognerebbe poi capire chi verrebbe impiegato sugli esterni a centrocampo, visto che un conto è giocare larghi in un tridente offensivo, altro discorso è sistemarsi in un centrocampo a 4.

Altra variazione potrebbe essere quella legata ad un trequartista da inserire alle spalle di una punta centrale, rendendo in qualche modo contento Silvio Berlusconi, da sempre amante di questo tipo di giocatore. 4-2-3-1 con Bacca riferimento offensivo e dietro di lui Suso, Deulofeu e Mati Fernandez in posizione centrale. Possibile soluzione ulteriore quella che prevederebbe Suso alle spalle di Bacca e Deulofeu in una sorta di 4-3-1-2. Certo il rischio è quello di insistere troppo nella zona centrale del campo, senza cercare spazi sugli esterni che potrebbero portare a più occasioni da rete. In mezzo servono grande tecnica e tempi di gioco per riuscire ad evitare il pressing e le soluzioni difensive delle varie squadre del nostro campionato. Lavori in corso a Milanello, il 4-3-3 resta il punto di riferimento, ma Vincenzo Montella potrebbe studiare qualche nuova mossa per riaccendere il motore offensivo del Milan nelle ultime gare di campionato.