Milan, De Sciglio: "Il derby è la partita. Non dobbiamo pensare alla classifica"

De Sciglio spiega come il Milan di Montella dovrà affrontare il derby contro l'Inter di Pioli

Milan, De Sciglio: "Il derby è la partita. Non dobbiamo pensare alla classifica"
Mattia De Sciglio, pianetamilan.it

Prima le risposte ai tifosi da tutto il mondo, poi alcune dichiarazioni a Milan TV. Giornata di parole per Mattia De Sciglio che con Montella e il Milan sta preparando il derby contro l'Inter. Gara a sè come sempre e che quest'anno vale come uno spareggio per un posto in Europa nella prossima stagione. Il Milan ha imboccato la corsia di sorpasso sui nerazzurri la settimana scorsa, ma De Sciglio resta cauto.

Cosi il terzino prodotto del settore giovanile milanista sulla gara: "Per me, come per tutti i milanisti, il derby è la partita. E' una gara a sè indipendentemente dalla posizione in classifica delle due squadre, c'è un'atmosfera diversa rispetto alle altre partite. Si vive in maniera diversa. Non dobbiamo commettere l'errore di pensare alla classifica, rischi di non concentrarti al 100%. L'unico obiettivo è dare il massimo senza pensare ai punti in classifica, a chi è favorito e a chi gioca in casa. Vista la classifica, il derby sarà molto tirato e importante. L'obbiettivo di entrambi è andare in Europa e quindi sarà una gara fondamentale."

De Sciglio poi svela l'animo dello spogliatoio dopo il pari contro il Pescara e racconta anche dell'entusiasmo che un minimo sembra essere tornato fra i tifosi: "Eravamo incazzati dopo la partita perchè avevamo sprecato una chance importante, due punti in più sarebbero potuti essere molto utili. Purtroppo non abbiamo iniziato bene e ci siamo complicati la vita da soli, ci servirà da lezione in questo finale di stagione. Quest'anno dimostrando sempre grande impegno e voglia di vincere siamo riusciti a riportare entusiasmo. I tifosi ci stanno facendo sentire sempre il loro supporto che sarà utile in questo finale di stagione." Ultima nota legata alla tattica del Milan di Montella"Con il nostro modo di giocare in questa stagione, il terzino destro spinge di più rispetto a quello sinistro che si deve occupare di più della fase difensiva. Attaccare è la fase che preferisce ogni terzino. Ormai il terzino moderno deve sapere sia difendere che attaccare."