Milan, continua il braccio di ferro con Raiola: il futuro di Donnarumma resta in bilico

Continua, senza esclusione di colpi, il braccio di ferro tra Mino Raiola e il Milan per il tanto atteso rinnovo di Gigio Donnarumma. Il portiere che piace a mezza europa ha un contratto prossimo alla scadenza (giugno 2018), per questo, la coppia Fassone - Mirabelli si è mossa con celerità alla ricerca di un accordo. Al momento però, Raiola sembra restio all'ipotesi. Il braccio di ferro è destinato a continuare.

Milan, continua il braccio di ferro con Raiola: il futuro di Donnarumma resta in bilico
Gianluigi Donnarumma, gioisce sotto la curva Sud dopo il pareggio nel Derby. Fonte foto: Getty Images Europe.

Non bisogna stupirsi, non più, se ad ogni risveglio mattutino, un nuovo scoop arricchisce di particolari l'ingarbugliata situazione legata al rinnovo di Gianluigi Donnarumma con il Milan.
Passato nelle mani cinesi, il Club di Via Aldo Rossi si è dato come primo obiettivo quello di blindare il giovane Fenomeno, in scadenza di contratto tra 14 mesi.

La coppia composta da Fassone e Mirabelli, dopo l'insediamento, ha dato il via all'operazione, riscontrando da parte di Mino Raiola - agente del calciatore campano - sono cattivi presagi. E' chiaro ormai da tempo, che Mino Raiola voglia portare via dal Milan il suo pezzo pregiato. Lasciare Donnarumma in rossonero, costringerebbe l'italo-olandese ha rischiare: tutto infatti, dipende da che tipo di futuro avrà il Milan. Questo è il cruccio di Raiola, dubbioso sulle reali garanzie economiche di Yonghong Li e dei suoi investitori, e per questo, restio a proseguire il rapporto del suo gioiello con i meneghini. 
I primi incontri sono stati interlocutori. Il Milan, nelle veci di Fassone e Mirabelli, ha messo sul piatto un'offerta allettante. Un contratto quadriennale con ingaggio di 4 milioni netti - sarebbe il teenager più pagato al mondo - e fascia da Capitano al braccio. Tutto ciò, ha dimostrare quanto Donnarumma sia la priorità del nuovo Milan, desiderosa di ricreare una grande squadra intorno al ragazzone di Castellammare.

Donnarumma fa sua la sfera. Fonte foto: Getty Images Europe.
Donnarumma fa sua la sfera. Fonte foto: Getty Images Europe.

Le idee di Raiola però, sembrano diverse. Opposto alla volontà del ragazzo, tifoso rossonero, e per questo inevitabilmente legato alla maglia del Diavolo, dopo i primi contatti con la Juventus, negli ultimi giorni si era letto di un Raiola molto attivo sul fronte estero. Il mercato internazionale infatti, si prepara ad una rivoluzione tra i pali: De Gea sembra vicino al Real Madrid, al tempo stesso, pronto a dare il ben servito a Keylor Navas. In più, anche dall'altra parte di Manchester - sponda City - Guardiola cerca un portiere di grande livello dopo il flop di Bravo. L'ipotesi espatrio sembra la più percorribile, anche se in giornata è apparsa una notizia che ha del clamoroso: Raiola ha offerto Gigio agli odiati cugini dell'Inter. 

La notizia, che appare su tutti i principali quotidiani sportivi, ha dell'incredibile. Raiola però, ha sempre elogiato il lavoro della nuova dirigenza interista (Suning), definendo quei cinesi "seri", al contrario di quanto fatto con quelli del Milan. L'ipotesi di un Gigio in nerazzurro però, sembra assolutamente irreale. Lo stesso Fenomeno, non più tardi di cinque anni fa, rifiutò proprio all'ultimo il passaggio in nerazzurro per sposare i colori del suo amato Milan.
La mossa, - se reale - potrebbe rappresentare una sorta di avvertimento nei confronti del Milan. Un "datevi una mossa con questo rinnovo, altrimenti..." che Raiola - Maestro nell'arte dei trasferimenti - sembra aver lanciato. 

La carica di Gigio. Fonte foto: Getty Images Europe.
La carica di Gigio. Fonte foto: Getty Images Europe.

Le parti, nonostante questo colpo di fioretto, sembrano ancora distanti. Il Milan farà di tutto per tenere Gigio, ma molto dipenderà anche dagli sviluppi del mercato estivo. Ciò che preme di più a Raiola, e che il Milan torni ad essere super competitivo, in modo tale da garantire a Donnarumma un palcoscenico di grande prestigio. Se la campagna acquisti rossonera non sarà all'altezza della situazione, ecco che allora, vedere Gigio Donnarumma con i colori di un club diverso, non sarebbe più pura utopia.