Milan, i numeri ti inchiodano. Appena 2 punti con Pescara, Empoli e Crotone

Il Milan ha faticato moltissimo con avversari considerati alla portata. Così la corsa al sesto posto è rimasta aperta

Milan, i numeri ti inchiodano. Appena 2 punti con Pescara, Empoli e Crotone
Vincenzo Montella, zimbio.com

Adesso arriva il calendario facile per il Milan, finalmente. Con una battuta, chissà quanto scherzo e quanto pensiero reale, Montella ha commentato nel post partita di Crotone le prossime due avversarie dei rossoneri in campionato e cioè Roma e Atalanta. Squadre più avanti in classifica di questo Milan che però in questa stagione si è comportato meglio con questo genere di squadre, piuttosto che con quelle che lo seguivano in classifica.

Un paradosso, forse, di sicuro un limite e un dato di fatto per quanto riguarda questa stagione. Qualche settimana fa si parlava dei rossoneri come di una squadra con un calendario favorevole in questa parte della stagione. Derby con l'Inter a parte, ecco in successione Palermo, Empoli, Pescara e Crotone. Tutte squadre inferiori dal punto di vista tecnico rispetto a questo Milan che già non gode di qualità eccelse all'interno della propria rosa. Se con i rosanero è arrivata una vittoria fin troppo comoda a San Siro, per colpa anche dell'arrendevolezza dell'avversario, negli altri tre incroci i rossoneri hanno faticato tanto soprattutto dal punto di vista dell'approccio alla partita. Risultato: due pareggi e una sconfitta contro tre delle ultime quattro della classifica e discorso sesto posto non ancora congelato. Inter e Fiorentina ringraziano e continuano a sperare, nonostante il loro andamento sia stato forse ancora più altalenante di quello rossonero.

Adesso come detto arriva una doppietta mica da ridere per questo Milan. Settimana prossima la Roma a San Siro, ferita dalla sconfitta nel derby contro la Lazio e bisognosa di punti per confermare un secondo posto che rispetto al terzo fa tutta la differenza del mondo in ottica Champions League. Poi l'Atalanta di Gasperini a Bergamo, su un campo che se già è difficile e complicato per tradizione, in questa stagione ha già visto fermarsi Juventus, Roma e Napoli, cioè le prime tre della classifica. Senza contare che proprio contro i rossoneri, i nerazzurri potrebbero mettere il sigillo alla propria di qualificazione europea. Il Milan dovrà cercare di strappare qualche punto in questi due incroci così complicati per non rischiare di ritrovarsi con l'acqua alla gola nelle ultime due giornate. Un minimo di margine c'è, è vero, ma come ha detto Montella serve mettere il timbro su questa stagione.