Milan, Romagnoli torna in gruppo alla ripresa degli allenamenti a Milanello

Romagnoli ha saltato solo la partitella finale nell'unica seduta di giornata

Milan, Romagnoli torna in gruppo alla ripresa degli allenamenti a Milanello
Alessio Romagnoli, acmilan.com

Il Milan è tornato ad allenarsi a Milanello dopo la giornata di riposo concessa da Montella alla squadra lunedì. Obiettivo di tutto il gruppo dimenticare il passo falso di Crotone il prima possibile e concentrarsi al meglio sul prossimo avversario di campionato e cioè la Roma di Spalletti. Anche i giallorossi hanno voglia di riscatto dopo il k.o. nel derby contro la Lazio.

Montella perderà Kucka per squalifica contro i giallorossi, ma ritroverà alcuni giocatori importanti per gli equilibri di tutta la squadra, come De Sciglio e Sosa. Chi, invece, non è ancora certo di essere a disposizione al 100%, ma farà di tutto per tornare, è Alessio Romagnoli, fuori da un paio di gare a causa di un problema ad un ginocchio rimediato prima della gara di San Siro contro l'Empoli. La coppia formata da Paletta e Zapata ha fatto vedere più di un'incertezza contro toscani e calabresi e allora il ritorno del centrale proprio scuola Roma potrebbe aiutare il reparto a ritrovare un minimo di sicurezze e certezze. Romagnoli ha partecipato ad ogni fase della seduta di allenamento diretta da Montella, tranne che alla partitella finale, forse più per precauzione che per altro.

Riguardo la formazione che affronterà la Roma domenica sera ci sono già delle certezze secondo quanto filtra da Milanello. De Sciglio e Sosa, di rientro dalla squalifica, sono pronti a rientrare dal primo minuto. A fargli spazio saranno Locatelli davanti alla difesa e uno fra Calabria e Vangioni sulle corsie esterne, dove la Roma crea la maggior parte dei propri pericoli offensivi. A centrocampo, poi, dovrebbe tornare Pasalic dal primo minuto, con Mati Fernandez che ancora una volta potrebbe trovare una maglia da titolare. In attacco, poi, Montella potrebbe tornare a puntare su Carlos Bacca dal primo minuto, dopo le due panchine consecutive per scelta tecnica contro Empoli e Crotone.