Deulofeu punisce i nerazzurri negli ultimi minuti, tra Atalanta e Milan finisce 1-1: Montella e Montolivo analizzano la partita

L'ex Everton beffa i bergamaschi negli ultimi minuti di gara. Nel post gara il tecnico rossonero e Montolivo discutono della partita.

Deulofeu punisce i nerazzurri negli ultimi minuti, tra Atalanta e Milan finisce 1-1: Montella e Montolivo analizzano la partita
Sportal.it

All'atleti azzurri d'italia tra Atalanta-Milan finisce 1-1. I nerazzurri vanno in vantaggio a fine primo tempo con Andrea Conti che da vero attaccante punisce una delle tante imprecisioni della retroguardia rossonera, e realizza il suo ottavo centro in stagione. Dopo una parte di secondo tempo sofferta, i rossoneri con Deulofeu, complice la deviazione di Masiello, riescono a trovare il gol del pareggio che risulta vitale per restare al sesto posto.

Analizza la partita dei suoi ragazzi Vincenzo Montella ai microfoni di Premium Sport

Sul Milan che non molla mai: “La partita è stata equilibrata e sofferta. Loro sono una realtà. Abbiamo fatto una grande partite e abbiamo sopperito con voglia e abnegazione al calo e all’assenza di forma. Sono orgoglioso di questo punto. È un pareggio giusto e mi è piaciuto lo spirito della squadra”.

Sul peso del punto: “E’ un punto prezioso, perché arrivato contro una squadra che ha fatto soffrire tutti. Loro sono stati più continui di noi, che abbiamo avuto una debacle grossa. Siamo in vantaggio con la Lazio e con la Fiorentina negli scontri diretti, eravamo in difficoltà e sono orgoglioso. Siamo abituati a vederla giocare in modo diverso. Tutto sommato abbiamo concesso anche poco all’Atalanta”.

Sulla disponibilità dei giocatori: “Quando provi per poco certe cose, ma c’è convinzione e disponibilità dei giocatori, allora vuol dire che il gruppo c’è e che l’allenatore ha credibilità nello spogliatoio”.

Su Montolivo: “Ha fatto una grande prestazione. Avevo bisogno di questo. Lui ci ha messo esperienza. Una citazione anche per Romagnoli e De Sciglio, che hanno giocato con degli acciacchi. Bacca è entrato con lo spirito giusto ed ha provato a trascinare i compagni e lo ringrazio per questo”.

Sul futuro: “Il mio unico pensiero è quello di allontanare il futuro. Con la società stiamo programmando. Faremo la tournée in Cina, partiremo per il ritiro il 3-4 luglio. Sento la fiducia della società, sono fiero di questo gruppo e qui c’è un progetto tecnico ed economico molto importante e, per me, non c’è alcun tipo di problema”.

Su Cassano: “Dice sempre quello che pensa senza freni e, talvolta, senza filtri”.

Sulla fiducia dei tifosi: “Sono fortunato perché, alla mia età, alleno il Milan e mi sento parte integrante di questo ambiente, con un feeling importante con il pubblico e la società. Io vedo tutto molto sereno, vedo la squadra che mi segue”.

Al termine della partita, ha parlato ai microfoni di Milan TV anche il centrocampista rossonero Riccardo Montolivo

Sul pareggio: “E’ un punto importante, è tutto aperto, dobbiamo vincere le prossime due partite. Abbiamo preso questo punto con le unghie, è un punto che pesa”.

Sulla reazione: “Dal punto di vista caratteriale abbiamo fatto bene nella ripresa, mentre nel primo tempo siamo stati troppo remissivi. Abbiamo preso un gol evitabile”.

Sul modulo: “Ha un’importanza relativa. Nel secondo tempo abbiamo interpretato la gara come avevamo preparato. Ora ci attendono due gare delicate”.

Sulla sua prestazione: “Sono molto stanco, giocare una partita è diverso rispetto agli allenamenti. Ringrazio i miei compagni che mi hanno aiutato tanto”.

Su Montella: “Mi ha chiesto di fare quello che so fare e di dare la carica ai compagni. Dispiace perché eravamo venuti qui per vincere, ma ci portiamo a casa questo punto importante”.

Su Bologna e Cagliari: “Affrontiamo due squadre già salve, si potrebbe pensare di trovare partite facili, ma non sarà così. Dobbiamo prepararle come due finali”.