Milan, tra presente e futuro

In casa rossonera, dopo la conferma di Montella, è il momento di rinnovi, addii e nuovi arrivi.

Milan, tra presente e futuro
getty images

In casa Milan, già da diversi mesi, si sta pensando alla prossima stagione. Nonostante questa annata calcistica non sia ancora finita (i rossoneri sono in corsa verso il sesto posto e i preliminari di Europa League ndr), Mirabelli e Fassone hanno l'agenda piena di incontri per costruire il Milan che verrà.

SI RIPARTE DA MONTELLA

Nel post partita di Atalanta - Milan, Vincenzo Montella, senza troppi giri di parole, ha ammesso di essere convinto di rimanere e di star progettando con la dirigenza già la rosa per la prossima stagione "Sento la fiducia completa della società, sono felice di allenare il Milan, una grande squadra e con un progetto molto serio. Allenerò qui anche l'anno prossimo". Il tecnico rossonero è stato ampiamente riconfermato anche per il prossimo anno. Ora si attende solamente il suo rinnovo: il contratto scade nel 2018 e nelle prossime settimane le due parti si incontreranno per discutere del prolungamento.

MERCATO, TRA NUOVI ARRIVI

Settimana scorsa, secondo la Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina, c'è stato un incontro in via Aldo Rossi tra allenatore e dirigenza per programmare: l'agenda della prossima estate (date del raduno e quelle della tournée cinese ndr), entrate, uscite e modalità di gestione del budget. Mirabelli e Fassone vogliono consegnare a Montella una squadra quasi pronta per il mese di luglio e, per il momento, stanno mantenendo le promesse: manca solo l'ufficialità dell'arrivo di Mateo Musacchio, difensore centrale classe 1990, e Ricardo Rodríguez, terzino sinistro classe 1992 del Wolfsburg. Non bisogna dimenticare dell'affare Franck Yannick Kessié: in questo momento i rossoneri sono in vantaggio sulla Roma, hanno pareggiato l'offerta giallorossa di 28 milioni all'Atalanta e hanno aumentato anche quella al giocatore: 2 milioni contro i 1,8 con bonus del club capitolino. Per Tuttosport da oggi ogni giorno è buono per definire l’accordo con i bergamaschi.

E RINNOVI

Oltre al rinnovo di Montella, in casa Milan si tratta anche per prolungare il contratto di Suso in scadenza il 2019: nelle ultime ore, alcuni giornali, riferiscono dell'interessamento del Napoli per lo spagnolo. Mirabelli e Fassone non tremano e non sembrano esserci in programma incontri a breve tra le parti. In queste settimane ci sarà l'incontro con Raiola per Donnarumma, invece per De Sciglio è sempre più probabile un addio.

Intanto, dal campo questa potrebbe essere la settimana buona per sancire il ritorno in Europa del Milan: se i rossoneri dovessero battere domenica pomeriggio a San Siro il Bologna e sabato la Fiorentina non dovesse vincere contro il Napoli, i rossoneri si qualificheranno alla prossima competizione europea.