Milan, mossa per Kalinic. La Fiorentina chiede 30 milioni di euro

Il Milan, su indicazione di Montella, starebbe facendo sul serio per l'attaccante della Fiorentina

Milan, mossa per Kalinic. La Fiorentina chiede 30 milioni di euro
Nikola Kalinic, zimbio.com

Il Milan è pronto a regalare due nuovi centravanti a Vincenzo Montella in vista della prossima stagione. Lapadula e Bacca sembrano essere entrambi con le valigie in mano e allora Fassone e Mirabelli continuano a lavorare per capire quali siano i profili migliori e più graditi all'allenatore rossonero. Nelle ultime ore sembra che il Milan abbia deciso di muovere passi importanti per Nikola Kalinic della Fiorentina. Attenzione: l'eventuale arrivo del centravanti croato non precluderebbe quello di uno dei nomi fatti in queste settimane.

Andiamo però con ordine. Il nome di Kalinic è sempre aleggiato in qualche modo sopra la testa del Milan di Montella, soprattutto guardando alle caratteristiche dell'ex centravanti del Dnipro. Il Milan ha sempre mantenuto vivi i contatti con il suo entourage, anche nei giorni in cui, in alternanza, si sono approfondite le situazioni relative a Morata, Belotti e Aubameyang. Adesso, però, sembra che i rossoneri vogliano provare ad accelerare per Kalinic, in modo tale da regalare un primo tassello offensivo a Montella, prima di concentrarsi sul nome ad effetto per completare la batteria degli attaccanti centrali. Ecco perchè si sarebbe chiesto a Ramadani, procuratore di Kalinic, di diventare operativo per impostare l'affare con la Fiorentina. La richiesta viola potrebbe essere di 30 milioni di euro, da capire la prima offerta rossonera e gli eventuali margini di trattativa sul prezzo del cartellino.

Nikola Kalinic, zimbio.com
Nikola Kalinic, zimbio.com

Kalinic è molto sponsorizzato da Vincenzo Montella che vede in lui quelle caratteristiche di partecipazione alla manovra offensiva che non appartengono più di tanto nè a Bacca nè a Lapadula. Lo scorso inverno Kalinic ha rifiutato una gigantesca proposta che gli era arrivata alla Cina, ma per lui sarebbe forse ancora più complicato resistere alla chiamata di un Milan che sta dimostrando con i fatti sul mercato di non voler più vivacchiare nella prossima stagione. Certo potrebbe pesare il parere del nuovo allenatore della Fiorentina Stefano Pioli. Kalinic è stato il titolare del ruolo negli ultimi anni a Firenze e pur senza mettere insieme numeri clamorosi a livello realizzativo, è sempre stato importante per la manovra della squadra viola. Il Milan però sembrerebbe deciso a puntare anche su di lui per il suo attacco, pronto ad un rinnovamento importante come gli altri reparti della rosa di Vincenzo Montella.