Milan, senti Raiola: "Si è creato un ambiente ostile"

Parole pesanti quelle del procuratore di Donnarumma: "Quello che è stato fatto è vicino al mobbing, il ragazzo è stato minacciato".

Milan, senti Raiola: "Si è creato un ambiente ostile"
Milan, senti Raiola: "Si è creato un ambiente ostile"

Sul caso Donnarumma, dopo le parole del direttore sportivo rossonero Massimiliano Mirabelli, è intervenuto anche l'agente del giocatore che non ci sta e ha voluto dire la sua. Andiamo a sentire le parole in esclusiva ai microfoni di Sky, Rai e Mediaset Premium.

Ecco la verità del mancato rinnovo secondo Mino Raiola: "Si era creato un ambiente troppo ostile tra le parti e, in questo modo, non poteva uscire un buon risultato per entrambe le parti. Siamo stati costretti a prendere delle decisioni che non eravamo pronti a prendere e quindi la risposta è stata negativa. Anche per il modo in cui è stato condotto il tutto in modo pubblico, creando un ambiente ostile e violento".

Poi ha voluto parlare dell'ingaggio di Donnarumma, ma secondo il procuratore non sono i soldi il problema del mancato accordo: "L'unico problema che non c'era era di soldi, perchè non ne abbiamo parlato. Non ci è stato concessa tempo e serenità da parte del Milan" e sulla clausola rescissoria: "Non è stata affrontata, non siamo arrivati a questo punto. Quando arrivi a parlare di quello siamo al 90% del contratto. Abbiamo osservato gli atteggiamenti pubblici nelle ultime settimane. Abbiamo preso atto".