Milan, mercato attaccanti: oggi attesa la firma di Borini. Si lavora per Calhanoglu

Nel pomeriggio l'ex Sunderland firmerà con il Milan.

Milan, mercato attaccanti: oggi attesa la firma di Borini. Si lavora per Calhanoglu
acmilan

In casa Milan si lavora senza sosta per costruire la rosa della prossima stagione. Quest'oggi andiamo a scoprire le novità in merito al reparto attaccanti.

BORINI OGGI FIRMA

Nel pomeriggio Fabio Borini firmerà con il Milan. L'ormai l'ex centroavanti del Sundeland ha superato la prima parte di visite mediche (dalle quali è emerso che il giocatore è in ottime condizioni ndr). Oggi Borini completerà gli gli ultimi test fisici fra Milanello e Milan Lab e nel pomeriggio si recherà a casa Milan dove ci sarà  la firma del contratto. Nell’ultima stagione l'attaccante ha collezionato 24 presenze in Premier League con la maglia del Sunderland. Ora al Milan può riscattarsi. Borini è il primo colpo italiano di Fassone e Mirabelli, il secondo in attacco dopo il portoghese Andrè Silva e in generale il quinto in totale della nuova dirigenza. 

NON SOLO BORINI 

ll mercato in entrata degli attaccanti non sembra finito per il Milan quindi l'arrivo di Borini non inciderà sulle altre trattative nel reparto offensivo. L'idea di Montella è di avere sei attaccanti (due per ruolo ndr) per affrontare al meglio campionato e Europa League. Solamente Suso (lo spagnolo però deve ancora rinnovare il contratto in scadenza il prossimo anno ndr) e Bonaventura dovrebbero rimanere secondo la Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina:  Ocampos e Deulofeu non sono stati riscattati, Lapadula sembra vicinissimo al Genoa, Bacca vorrebbe tornare al Siviglia e Honda andrà in America ed infine Niang, il quale è tornato dal prestito al Watford non dovrebe rimanere in rossonero. Rimane molto viva la pista Kalinic (il suo procuratore oggi è a Milano dopo che ieri si è incontrato ancora con Corvino ndr), piace sempre Çalhanoğlu, ma il Bayern Leverkusen chiede sempre 30 milioni: Mirabelli confida di veder diminuire la valutazione dei tedeschi con il passare del tempo.

Il mercato del Milan non si ferma mai.