Parla Suso: "Cambio agente ma non voglio lasciare il Milan"

Le parole del giocatore rossonero: "Desidero ringraziare pubblicamente il direttore Mirabelli per le belle parole spese in Cina su di me, che ho sinceramente apprezzato".

Parla Suso: "Cambio agente ma non voglio lasciare il Milan"
getty images

Anche se Suso non è stato convocato per l'andata di domani sera in Romania contro il Craiova, oggi si è parlato dello spagnolo. Per quale motivo? Il cambio del procuratore.

Suso, tramite l'Ansa, ha confermato di essersi affidato a Lucci, suo nuovo procuratore, e di voler proseguire la sua avventura in maglia rossonera. Lucci è stato il protagonista di diverse operazioni realizzate dal club di via Aldo Rossi (esempio Bonucci ndr). Sono tante le offerte arrivate al giocatore spagnolo (soprattutto dalla Premier), ma l'ex Genoa ha nuovamente ribadito la sua intenzione di voler restare al Milan. Di seguito le brevi parole rilasciate all'agenzia di stampa: "Volevo confermare, dopo le voci apparse su alcuni organi di stampa, la mia decisione di cambiare agente. Questo non significa nella maniera più assoluta che voglio lasciare il Milan, anzi, desidero ringraziare pubblicamente il direttore Mirabelli per le belle parole spese in Cina su di me, che ho sinceramente apprezzato. Sono felice di giocare per questo grande club". 

Nelle prossime settimane, molto probabilmente, le due parti si siederanno intorno ad un tavolo per trovare nuovamente un accordo per adeguare e prolungare il contratto del giocatore. Ricordiamo che attualmente Suso continua ad avere un contratto in scadenza, ma l'intenzione di Mirabelli e Fassone è quella di trattenerlo. 

I tifosi del Milan possono dormire tranquilli: non c’è il desiderio di lasciare il club rossonero dietro la scelta di Suso di affidarsi a un nuovo procuratore.