Milan, Montella in conferenza: "Vivo la partita come tutte le altre, con la serenità necessaria"

Le parole del tecnico rossonero alla vigilia della partita contro i greci: "E' una partita a cui teniamo, in Europa le partite sono sempre difficili. Mi aspetto una partita aggressiva, un avversario ostico che ha grandi qualità, non sbaglia le scelte finali".

Milan, Montella in conferenza: "Vivo la partita come tutte le altre, con la serenità necessaria"
Milan, Montella in conferenza: "Vivo la partita come tutte le altre, con la serenità necessaria"- acmilan

Vincenzo Montella ha da poco concluso la consueta conferenza stampa in vista del match di domani sera a San Siro contro l'AEK Atene. Andiamo a sentire le sue parole!

Momento non facile per il Milan: "Sono convinto che sto trovando l'abito giusto per questa squadra e che stia migliorando. Nelle ultime due partite è successo qualcosa di anomalo, meritavamo almeno il pari in entrambe le partite. Bisogna mettere in campo ancora più rabbia, essere più determinati ed andare avanti così. Quando le cose vanno male sbagliamo tutti, bisogna incassare qualsiasi critica, anche esagerata. Con la Roma ci siamo avvicinati nella qualità di gioco, perdendo la partita per un rimpallo. La società ha fatto delle scelte nette, per l'immediato e soprattutto per il futuro. Tutto previsto tranne qualche sconfitta di troppo di cui mi assumo la responsabilità, ma se non fossero arrivate staremmo parlando di una situazione di equilibrio". Con l'Inter è arrivata la terza sconfitta consecutiva (in campionato ndr): "La prestazione c'è stata, la squadra poteva ambire ad un risultato diverso che avrebbe dato una scintilla per fare un balzo in avanti. Arriverà, ora ci servirà una fiamma che dovremo essere bravi ad attivare". 

Ma domani sarà tutta un'altra partita con l'AEK Atene. In Europa il Milan sta andando molto bene: "E' una partita che conta per la classifica, per il nostro percorso e per la continuità. E' una squadra che gioca un calcio dinamico, sa adattarsi all'avversario. Hanno giocatori rapidi e pericolosi sulla trequarti. Dobbiamo portare avanti i nostri principi, rafforzarli e portare avanti la nostra partita. Ci tengo all'Europa in generale, è la casa del Milan e siamo contenti di questo cammino. Vorremmo una continuità diversa in campionato, ma stiamo onorando questa competizione, casa nostra. Rimane l'obiettivo di fare bella figura".

Tante le critiche rivolte a Montella e ai suoi giocatori: "Stiamo esaltando il secondo tempo per quanto abbiamo fatto, ma nel primo tempo non ho visto questa differenza con l'avversario. Il secondo tempo è stato superiore, la suggestione c'è, ma non posso pretendere che la squadra abbia 95' di quel genere anche con avversari blasonati, ma ci arriveremo. La squadra domenica mi ha dato delle risposte. Non mi voglio prestare a questo gioco, stiamo allestendo la squadra, sto sbagliando qualcosa io, la squadra sta dando il massimo. Vedo una qualità di gioco sempre più alta. Per raggiungere grandi livelli c'è bisogno di tempo, si sta rivelando tale. Abbiamo calciatori che possono e devono crescere, è una base ottima per lavorare. E' una partita a cui teniamo, in Europa le partite sono sempre difficili. Mi aspetto una partita aggressiva, un avversario ostico che ha grandi qualità, non sbaglia le scelte finali. E' la squadra dopo l'Atalanta ad avere più percentuale di tiri in porta nello specchio. Bisogna fare bene perché rischiamo di trovarci di fronte un'altra squadra particolarmente cinica"" 

In chiusura, dovremmo aspettarci cambiamenti tattici e non solo? "Suso ha fatto un grandissimo secondo tempo, era un ruolo completamente diverso, l'ha fatto nell'Under 21. Qualche aggiustamento va fatto, ma oggettivamente nelle ultime due partite, seppur a sprazzi, è difficile giocare meglio con tanti giocatori nuovi. La squadra sta portando avanti un progetto tecnico ed ha una continuità di gioco insperata all'interno delle partite. E' giusto fare questo bilanciamento. Vivo la partita come tutte le altre, con la serenità necessaria. Sono molto determinato, queste sono le cose che voglio portare avanti". 

[fonte:milanews]