Milan, ecco il Ludogorets: il prossimo avversario in Europa League

Sarà il Ludogorets l'avversario ai sedicesimi di finale dell'Europa League 2017/18 dei rossoneri..

Milan, ecco il Ludogorets: il prossimo avversario in Europa League
acmilan.com

Al Milan è andata decisamente bene (di nuovo). Difatti, dopo un girone abbordabile, i rossoneri hanno pescato il modesto Ludogorets. Osservando i tanti altri pericoli evitati, alla squadra di Gattuso è andata di lusso. Di chi stiamo parlando? Noi di Vavel Italia abbiamo analizzato la prossima avversaria in Europa League del club di via Aldo Rossi.

LA SQUADRA

Il Ludogorets è una società bulgara con sede a Razgrad, nella parte nord-orientale del paese. La squadra biancoverde ha vinto sei scudetti consecutivi, due coppe bulgare e due supercoppe e non ha mai incontrato il Milan. Guardando le statistiche, nei precedenti contro le squadre bulgare, il club milanista ha sempre passato il turno.

In molti l'hanno già paragonata alla Juventus: infatti il Ludogorets, società nata nel 1945 dalla fusione di 5 squadre di Razgrad ed arrivata  in massima serie per la prima volta solo nella stagione 2010/2011, non perde un campionato dal 2011/2012, anno in cui partecipò per la prima volta. Ora è prima in classifica visto che ha battuto per due a zero il Pirin Blagoevgrad nell'ultima gara prima della sosta invernale della Parva Liga. La squadra di Dimitar Dimitrov è arrivata seconda nel girone composto da Braga, Hoffenheim e Basaksehir. I colleghi di Sky Sport hanno indicato Marcelinho come uomo chiave: dieci gol e sei assist in ventiquattro partite.

Angel Petrichev, CEO del Ludogorets, non ha paura del Milan: "Siamo felici di incontrare un top club e proveremo a giocare una grande gara. Rispetto sì, ma abbiamo esperienza in campo europeo e contro altre squadre del livello dei rossoneri ci siamo destreggiati bene. Il Milan non dovrà sottovalutarci altrimenti avrà una brutta sorpresa, anche se difficilmente accadrà. Sono favoriti per la vittoria finale, ma noi giocheremo a viso aperto.  Mi piacerebbe schierare più bulgari, stiamo investendo sulle giovanili perché ciò accada a breve".

Il Milan è una squadra conosciuta in tutto il mondo, ma attenzione a sottovalutare la squadra bulgara. Sarebbe potuta andare peggio, ma stiamo parlando sempre di un avversario temibile soprattutto tra le mura amiche. Si giocherà l'andata in Bulgaria il 15 febbraio ed il ritorno la settimana dopo a San Siro.