Coppa Italia, Milan-Verona 3-0. Contestato Donnarumma

Suso, Romagnoli e Cutrone regalano a Gattuso il derby ai quarti contro l'Inter. La Curva Sud prende posizione contro il giovane portiere

Coppa Italia, Milan-Verona 3-0. Contestato Donnarumma
twitter.com
MILAN
3 0
VERONA
MILAN: Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Montolivo (66' Biglia), Bonaventura (59' Antonelli); Suso (59' Borini), André Silva, Cutrone. All. Gattuso
VERONA: Hellas Verona (4-4-2): Silvestri; Ferrari (67' Felicioli), Heurtaux, Souprayen, Fares (46' Verde); Romulo, Zuculini, Fossati, Bessa; Lee (57' Valoti), Kean. All. Pecchia
SCORE: Suso 22', Romagnoli 30'pt, Cutrone 55'
ARBITRO: Gavillucci

Il Milan batte 3-0 il Verona di Pecchia negli ottavi di Coppa Italia. Ai quarti di finale sarà derby contro l'Inter il 27 dicembre. Gara quasi sempre controllata dai rossoneri sul campo e allora la notizia diventa quello che succede sugli spalti. La Curva Sud, infatti, prima del fischio di inizio ha esposto uno striscione molto pesante nei confronti di Donnarumma"Violenza morale, 6 milioni all'anno e un fratello parassita? Ora vattene la pazienza è finita". Fischi e cori di insulto hanno accompagnato il giovane portiere per tutta la gara.

Il Verona nei primissimi minuti cerca di stare alto e di tenere il pallone fra i piedi. Ci mette però poco il Milan a prendere le misure e ad iniziare a creare grattacapi al sistema difensivo di Pecchia. L'arma per far saltare la difesa dell'Hellas è sempre quella con la maglia numero 8 che parte da destra. Prima iniziativa di Suso al 7' e primo brivido per il Verona, con Cutrone che non arriva di un soffio sul pallone messo in area dallo spagnolo. Al 10' ci prova da sinistra Bonaventura. Rientra sul destro e dal vertice dell'are cerca a giro il palo lungo. Pallone fuori di poco. Ancora Suso al 22' e questa volta il Milan passa. Calcio d'angolo battuto in fretta da destra e pallone per Suso che con la solita giocata calcia in area di rigore. Nessuno tocca il pallone, Silvestri parte in ritardo e vantaggio rossonero.

Palla al centro e il Verona va vicino al pari: recupero palla e ripartenza veloce, Zuculini calcia forte da sinistra cercando il secondo palo, Donnarumma è attento e respinge. Il Milan allora cerca il raddoppio per stare più tranquillo. Silvestri si oppone a Cutrone da due passi, ma al 30' si deve arrendere ancora. Bonaventura crossa lungo sul secondo palo, la difesa del Verona stringe tutta verso il centro, ma si scorda Andrè Silva. Il portoghese mette in mezzo e Romagnoli deve solo appoggiare il pallone in fondo alla porta. Rossoneri che controllano senza grossi problemi fini all'intervallo.

La ripresa inizia con il Verona molto pericoloso con Bessa. Su un cross da sinistra, il pallone rimane in area sulla destra. Il sinistro a giro del centrocampista finisce fuori di poco. Al 55' terza rete del Milan che di fatto chiude la partita. Angolo ancora battuto corto, cross di Suso che trova Cutrone. Il giovane attaccante, spalle alla porta, allunga la traiettoria del pallone di testa per cercare il secondo palo alle spalle di Silvestri. Obiettivo raggiunto, con il pallone che si abbassa e si infila ancora in rete. Da qui in avanti il Verona non ha più la forza di reagire e il Milan controlla a piacimento. Biglia colpisce la traversa nel finale di partita, ma la sostanza della gara non cambia. Ai quarti sarà derby.